Eros sopito a causa dello stress? Arriva la rehab del sesso

L’esperienza di una giovane donna in carriera cui si era spenta la libido. Un seminario riabilitativo le ha ridato fiducia in se stessa

Eros sopito a causa dello stress? Arriva la rehab del sesso
Redazione Tiscali

Se sei una donna in carriera, fai un lavoro stressante e di responsabilità con orari spesso poco flessibili, ciò che può succederti è che ti si addormenti il lato erotico. Le preoccupazioni e la tensione hanno spesso l’effetto di mettere a dormire la libido a prescindere dall’età e dal fatto che si abbia al proprio fianco un compagno per quale si prova ancora attrazione. È quello che è successo a Megan Elisabeth Thomas che dal sito britannico Refinery29 racconta la sua esperienza: dal malessere per la perdita della spinta sessuale, fino al seminario riabilitativo che ha riacceso il suo potere seduttivo  e l’interesse per l’eros.

L’esperienza di Megan

“Sono una ventinovenne che vive a Londra con il suo promesso sposo. Lavoro in proprio, ho successo con la mia agenzia di PR. Nessuno mi aveva avvisato che, facendo tutte queste cose che gli altri ritengono ‘cool, avrei perso la mia energia sessuale e, in parte, la mia femminilità. I desideri sono spariti. Ero una persona che amava molto il sesso, ma sulla strada verso il successo, mi sono spaventata, sono diventata pudica, stanca. Il mio corpo si è come congelato. Allora ho deciso di seguire il programma “Electric Woman” per riprendermi la mia libido”.

Il test

Megan ha scelto quindi di frequentare un seminario per il risveglio dell’energia sessuale. Primo passo: imparare a “liberare la mia sessualità dagli stereotipi culturali. Al corso con me c’erano una ventina di donne. La parte più tosta è stata sedurre un’altra donna. Tosta perché sono eterosessuale”. La Thomas racconta che la sua prima prova per dimostrare a se stessa di avere recuperato i giusti istinti è stata proprio quella di conquistre un’altra donna del suo corso. In principio è stato difficile ma poi è riuscita a rilassarsi e trovare l’armonia necessaria. Alla fine del seminario “ero presente a me stessa, tornavo a sentire il mio corpo. Quei tre giorni mi hanno distrutta e ricostruita”.

Il progetto

Il programma Electric Woman non si occupa solo di sesso ma incoraggia e aiuta le donne a ritrovare il loro potere individuale: quella sessuale è una componente speciale della sfera personale ed è importante saperla vivere spogliandosi delle convenzioni, soprattutto quelle di genere, e con consapevolezza. Questa pare la missione e il manifesto della “donna elettrica”.