Francesca Barra e Claudio Santamaria beffano i paparazzi e rivendicano: "Inseguire i sogni si può"

La giornalista e l'attore più innamorati che mai a Capri. Un anno fa il fango e i pregiudizi sui social di

L’amore vince su tutto. Sulle falsità, sui pregiudizi, su chi si diverte ad amplificarli, sugli odiatori di professione e di frustrazione. Le foto scattate in questi giorni a Francesca Barra e a Claudio Santamaria in vacanza a Capri stanno a dimostrarlo. Un anno fa Tiscali.it intervistava la giornalista, scrittrice e conduttrice e descriveva una donna ferita e arrabbiata per essere stata infangata insieme con i suoi figli da un funzionario della Regione Basilicata che sostanzialmente le dava della “zoccola” su Facebook e il social in breve si trasformava per lei in un inferno di falsità ripetute e condivise. Ma oltre alle ferite, Francesca Barra, che nell’intervista spiegava come l’amore tra lei e Claudio Santamaria non fosse clandestino ma vissuto alla luce del sole dopo la fine del suo matrimonio, mostrava una determinazione a farsi valere, a difendersi e a combattere. Annunciava denunce e spiegava perché non si sarebbe arresa ai pregiudizi.

Ebbene a un anno di distanza la coppia formata da Francesca e Claudio è più salda che mai. I due nel frattempo sono diventati marito e moglie visto che si sono sposati negli Stati Uniti e che presto vorrebbero farlo anche in Italia. E scherzano quando vengono presi di mira dai paparazzi scrivendo così: “Cari amici paparazzi... ma se le foto le mettiamo prima noi?:-) e dai, concentratevi sulle coppie clandestine. Noi ormai siamo una banalissima e vecchia coppia senza reazioni ad effetto ;-):”. Intanto quel funzionario della Regione Basilicata, Domenico Leccese, è pure stato condannato a un anno di reclusione con pena sospesa dal gup di Potenza per aver pubblicato dei post diffamatori sui social network nei confronti dell'ex assessore allo sport del Comune di Potenza.

Francesca poi ha voluto condividere sui social un pensiero che chiude questa vicenda e che suona come un incoraggiamento a tanti di noi, magari prigionieri nelle proprie vite ormai consolidate in un tran tran che sembra quasi obbligatorio. Ad accompagnarlo una bellissima foto di lei e Santamaria abbracciati, sorridenti e complici: “Un anno fa io e Claudio siamo stati immortalati alla Festa Della Bruna a Matera per la prima volta (pubblicamente) insieme. Da quel giorno ho dovuto ingoiare parole orrende che abbiamo combattuto in un solo luogo: il tribunale. E in un solo modo: con l’amore. E se qualcuno voleva metterci in difficoltà su tempi e altre amenità, ha fallito. Perché siamo diventati la risposta al cinismo e all’odio, all’ipocrisia. E abbiamo anche fatto molta “pulizia” nelle nostre vite...Posto queste foto perché spero che veniate contagiati dal coraggio e che non dobbiate giustificare le vostre scelte, soprattutto quando sono la declinazione dei vostri sogni. In fondo ci insegnano questo da bambini, no?

Contro ogni forma di giudizio e pregiudizio e invidia. E poi- non avendo nulla da nascondere se non il mio disordine cronico dei capelli- volevo ringraziare i paparazzi per la pazienza con cui inseguono i nostri attimi. Queste foto sono sincere e allegre. Lo specchio non solo del mare cristallino di Capri, ma di tutto ciò che abbiamo provato a costruire”. Insomma, inseguire i propri sogni è alla portata di tutti. Basta volerlo davvero.