Regina di seduzione, la sottoveste compie 70 anni: Kim Basinger e le altre

di Cinzia Marongu   -   Facebook: Cinzia su Fb

La voce roca di Joe Cocker che canta “You can leave your heat on” mentre Kim Basinger, bella come non mai, si spoglia davanti a Mickey Rourke, bello come mai più. Lui sorride e fa l’indifferente, lei lo sfida con lo sguardo ironica, in un gioco erotico di seduzione che ha pochi eguali nella storia del cinema mentre si sfila la giacca del tailleur e poi la gonna. “Nove Settimane e 1/2” verrà ricordato soprattutto per quel magnifico striptease in cui Kim basinger balla il blues di Cocker e della vita insulsa da yuppy anni Ottanta con indosso la sottoveste di seta bianca. Strumento di seduzione che da allora, era il 1986, assurgerà a nuova vita.

Oggi la sottoveste compie i suoi primi 70 anni: gli addetti ai lavori la amano chiamarla “slip dress”, vestito per dormire, ma sono anni ormai che la sottoveste è diventata un vero e proprio capo di vestiario, seducente come pochi soprattutto se sdrammatizzato nella sua dolcezza da un giubbotto di pelle, proprio come spesso lo ha indossato la modella più trendy degli anni Novanta, Kate Moss.

Romantica, classica o glam, la sottoveste continua a essere regina di seduzione nell'abbigliamento femminile. C’è chi la indossa sotto una pashmina impalpabile e chi la indossa la sera sotto un max-cardigan, caldo e avvolgente. O chi, preferisce indossarla sotto il vestito, proprio come faceva Kim Basinger.