Addominali tonici, gli errori da evitare quando ti alleni

La guida per eseguire correttamente gli esercizi, ottenere maggiori benefici e non rischiare infortuni

Gli errori da evitare quando esegui gli addominali. Copyright: Shutterstock.com
di Melarossa - la tua dieta personalizzata

Sogni ventre piatto e addominali a tartaruga? Per raggiungere il tuo obiettivo devi abbinare sana alimentazione, un lavoro aerobico da ripetere due o tre volte alla settimana, che ti aiuterà a smaltire il grasso in eccesso, ed esercizi di tonificazione. Ma fare gli esercizi per gli addominali non basta: che tu scelga i crunch, la plank o un altro tipo di allenamento, è importante anche eseguirli nel modo giusto, sia per potenziarne gli effetti che per evitare rischi per la salute.

Se infatti non hai una postura e un’esecuzione corretta puoi incorrere in contratture, strappi muscolari e altri imprevisti. Ecco la guida di Melarossa su cosa fare e quali errori evitare per allenarti in modo efficace e sicuro.

Parola d'ordine: concentrazione

Un’esecuzione corretta è la base per ottenere un buon risultato. Per questo motivo è fondamentale che ti concentri sull’esercizio, “ascoltando" i tuoi muscoli. Quando esegui un crunch, o qualsiasi altro tipo di allenamento per addominali, devi concentrarti sui muscoli che lavorano e assicurarti che a sforzarsi sia solamente l’addome.

Se noti che si contraggono anche le spalle, il collo, il bacino o la schiena vuol dire che non stai eseguendo correttamente l’esercizio. Per questo motivo è utile che, almeno inizialmente, ti faccia seguire da un istruttore che ti osservi, noti i tuoi errori e li corregga immediatamente.

Sguardo in alto!

La zona che è maggiormente soggetta a dolori a causa di un esercizio errato è sicuramente quella del collo e di conseguenza quella delle spalle. Durante gli esercizi per addominali c’è infatti il rischio che tu faccia lavorare il collo, procurandoti contratture o altre infiammazioni che rallentano il tuo percorso verso addominali scolpiti.

Nei diversi tipi di crunch è fondamentale che non incassi il collo, obiettivo che puoi facilmente raggiungere con lo sguardo: basta, infatti, che tu guardi in alto durante l’esecuzione e tenga le spalle aperte per evitare questi fastidi.

Lo sguardo è importante anche durante gli esercizi funzionali, come il plank. Durante questa attività è importante non girare la testa, ma tenerla in asse con il corpo e contrarre l’addome.

Bacino a terra

Un errore frequente è quello di alzare il bacino da terra durante la fase di sollevamento. Per lavorare bene è infatti necessario che la zona lombo-sacrale sia attaccata al pavimento. Questo risultato si può ottenere cercando di “schiacciare a terra” la zona dell’ombelico, appiattendo quel buco che si crea tra osso sacro e tappetino. Ti può aiutare l'utilizzo di un rialzo su cui appoggiare le gambe durante l’esercizio.

Non strafare

Come in molte attività, anche negli esercizi per addominali non devi avere fretta di raggiungere il risultato. Per ottenere il ventre piatto che sogni, ci vogliono tempo e dedizione. La fretta ti può condurre sulla cattiva strada, portandoti a commettere errori. Per questo motivo devi ascoltare il tuo corpo e fare attenzione all’esecuzione. É preferibile fare meno ripetizioni dell'esercizio, ma eseguite correttamente, piuttosto che esagerare e rischiare di procurarti qualche infortunio.

 

Vai ai consigli di sport e benessere di Melarossa