A Roma oltre 20mila imprese green

A Roma oltre 20mila imprese green
di Adnkronos

Roma, 6 mar. - (AdnKronos) - Sono oltre 30.000 le imprese del Lazio che hanno effettuato investimenti in prodotti e tecnologie green nel periodo 2011–2017, oltre 20.000 solo a Roma, che si colloca al secondo posto fra le provincie italiane con imprese che hanno fatto eco-investimenti. E la sostenibilità è sempre più strategica per le aziende, come mostra un recente studio realizzato da Csr Manager Network, Assonime e Altis focalizzato in particolare sulle imprese quotate italiane: oltre il 70% delle imprese analizzate ha inserito nel proprio piano strategico obiettivi socio-ambientali, in aumento rispetto al 40% riscontrato nel 2013 dalla stessa indagine. Per fare il punto sulla responsabilità sociale d’impresa delle organizzazioni nel Lazio e a livello nazionale, torna a Roma 'Il Salone della Csr e dell’innovazione sociale', giunto alla sua sesta edizione, in programma l'8 marzo all’Università Lumsa con le testimonianze di Generali Italia, Enel, Ferrovie dello Stato, P&G Italia, Terna, DNV – GL, Next – Nuova Economia X Tutti. Guardando il contesto sociale ed economico, secondo Francesco Bonini, rettore dell’Università Lumsa, "il tema della sostenibilità non può, oggi, non essere al centro dell’agenda politica. Sono stati fatti passi avanti, ma per porlo davvero in questa posizione ben vengano iniziative come il Salone della Csr, un progetto che abbraccia a pieno la nostra filosofia di sviluppo. Per questo chi studia economia alla Lumsa sostiene esami di CSR e di Social entrepreneurship e nel post-laurea, è stato istituito il Master 'Science in Management of Sustainable Development Goals', in collaborazione con la Banca mondiale”. A Roma, afferma Rossella Sobrero, del Gruppo promotore, "il Salone sarà l’occasione per valorizzare le esperienze di alcune grandi imprese italiane che hanno fatto della sostenibilità un driver strategico e che presenteranno progetti innovativi in ambiti diversi. Tema centrale del Salone 2018 è 'Le rotte della sostenibilità'". L’Agenda 2030 con gli obiettivi di sviluppo sostenibile, aggiunge Sobrero, "è la rotta principale per le organizzazioni che credono nel cambiamento: il compito ora è identificare le possibili vie per arrivare in porto individuando il percorso più efficace ed efficiente con la consapevolezza che le rotte possono incrociarsi o cambiare a fronte di mutate condizioni". 
Il Salone della Csr e dell’innovazione sociale è promosso da Università Bocconi, Csr Manager Network, Unioncamere, Fondazione Global Compact Network Italia, Fondazione Sodalitas, Koinètica. La tappa romana del Salone è organizzata in collaborazione con Anima per il sociale nei valori d’impresa e Next – Nuova Economia X Tutti.