Il pezzo di design più verde? Un tavolo realizzato con i licheni

Federica Facchini
di Federica Facchini  - Giornalista

E’ l’ultima frontiera del design ecostenibile, perché integrare organismi vegetali all’interno di mobili e complementi d’arredo non è solo un vezzo estetico ma aiuta anche nella salvaguardia dell’ambiente domestico.

Esistono numerose piante che, se posizionate all’interno della casa, contribuiscono a preservarla dall’inquinamento come fanno ad esempio il ficus, lo spatifillo, il falangio, la gerbera e il filodendro che sono in grado di liberare gli ambienti da sostanze tossiche come la formaldeide, il benzene, l’ossido di carbonio, la trileina e lo xilene che si possono trovare nelle vernici, nei mobili e addirittura nei tappeti e nei vestiti lavati a secco.

Anche i licheni, nati dalla simbiosi tra un’alga e un fungo, sono tra gli organismi che fanno la loro parte nella lotta all’inquinamento, in questo caso come importanti alleati nel fornire indicazioni sullo stato dell’aria. Nel dettaglio i licheni si possono definire veri e propri indicatori biologici grazie ai quali è possibile determinare e monitorare le emissioni nocive presenti nell’ambiente, analizzando le quantità che vengono trattenute all’interno della pianta - e non liberate come avviene invece per gli alberi - oltre che osservandone le variazioni del ciclo di vita se a contatto con sostanze inquinanti.

Queste particolari caratteristiche, oltre alla capacità di adattarsi a numerosi ambienti e condizioni, hanno fatto sì che i licheni attirassero l’attenzione del design e in particolare del design ecosostenibile tanto da diventarne parte integrante e fonte continua di ispirazione.

Ed è proprio questa la linea guida di parte della produzione di Lessmore marchio che realizza prodotti d’arredo concepiti secondo i criteri del design eco e che per i suoi aspetti progettuali e produttivi si è distinto nell’edizione 2013 del Premio Sviluppo Sostenibile come una delle dieci migliori realtà imprenditoriali italiane operanti nel campo dell’ecodesign.

E’ il tavolo il protagonista di questo Natale dove i licheni vivi rendono ancora più speciali cene e pranzi, oppure diventano piani di appoggio ideali per presepi e decorazioni, e insieme all’eco-albero, realizzato attraverso strati circolari di cartone riciclabile e betulla FSC, contribuisce a dare un nuovo significato alle feste natalizie che sempre di più strizzano l’occhio all’ambiente con decorazioni sostenibili e basso impatto.

 

Abbiamo parlato di

Lessmore Facebook Twitter Pinterest

Ultimi articoli di Federica Facchini