Città verdi in Europa, 18 mete consigliate da Skyscanner. Con qualche sorpresa

Bled, Slovenia. Foto,da Pixabay
Anna Simone
di Anna Simone  - Giornalista

Sostenibili, romantiche, storiche o moderne: sono 18 le città europee da vedere assolutamente entro la fine dell’anno. La classifica è stata stilata da Skyscanner, motore di ricerca dedicato ai viaggi, e indica ben due località italiane, cui si aggiungono mete che vanno dalle coste frastagliate della Francia, alle suggestive sponde del Mediterraneo, senza tralasciare l’unica micro isola della Slovenia.

1 - Porto, Portogallo
La città nasce su una collina affacciata sul fiume Douro e ha la caratterista di essere pittoresca e sviluppata su più livelli, con stradine scoscese e case decorate con azulejos. Lungo il fiume non mancano mai le tipiche barche dette "barcos rabelos", che venivano usate in passato per il trasporto e il commercio del Porto, uno dei vini più conosciuti al mondo.

2 - Ragusa Ibla, Italia
Questo antico quartiere di Ragusa sorge su una collinetta costellata di oltre cinquanta chiese e palazzi barocchi finemente decorati, non a caso 14 dei 18 monumenti della città sono patrimonio Unesco. La vista più spettacolare si ha scendendo da Santa Maria delle Scale e passeggiando per le viuzze sormontate da romantiche terrazze dalle ringhiere in ferro battuto.

3 - Mosca, Russia
Nella capitale russa si respira ancora l’aria del passato glorioso degli zar. Come non rimanere incantati davanti alle cupole scintillanti della Cattedrale di San Basilio, al Cremlino, alla Piazza Rossa o alle chiese finemente decorate come la Cattedrale di Cristo Salvatore?

4 - Kamares, Sifnos, Grecia
Sifnos è un’isola greca delle Cicladi con spiagge bellissime, come quelle di Faros, Platis Gialos, Hersonissos, Vroulidia, Fikiada, Fassolou e Kamares. Quest’ultima è arroccata su una collina ventilata e caratterizzata da casette bianche, monasteri e romantici mulini a vento.

5 - Granada, Spagna
Città patrimonio Unesco vanta un’architettura arabeggiante che la rende unica. Il monumento più celebre è l'Alhambra, composta di tre parti: alcazaba ("residenza fortificata"), casa reale o alcazar ("il palazzo") con i giardini e l’alhambra alta o quartiere degli artigiani del popolo.
Le sale hanno le caratteristiche decorazioni geometriche arabescate, anche se alcune sono state trasformate dai re cristiani. Tra i numerosi cortili, spiccano il "cortile dei mirti", per le piante di mirto che delimitano l'interno pieno di acqua, e “il cortile dei leoni" con una fontana centrale la cui vasca è sorretta da dodici leoni.

6 - Leeuwarden, Paesi Bassi
Questa città olandese, capoluogo della provincia settentrionale della Frisia, è Capitale Europea della Cultura 2018. È conosciuta per ospitare il più importante mercato del bestiame dei Paesi Bassi e il più grande mercato dei fiori dei Paesi Bassi, inoltre è famosa per essere il punto di partenza e di arrivo della Elfstedentocht, una corsa di pattinaggio su ghiaccio di oltre 200 km, che si svolge in tutte le occasioni in cui il freddo gela la superficie dei canali.
Il centro storico è un labirinto di canali, ponti, viuzze tortuose su cui affacciano case dai toni pastello ed edifici particolari, come Oldehove, la torre più pendente d’Europa.

7 - Cracovia, Polonia
Anche Cracovia, gioiellino della Polonia meridionale, è iscritta nella lista dei patrimoni dell'umanità Unesco per il suo centro storico rimasto intatto. Il nucleo più antico sorge sulla collina di Wawel, cittadella fortificata su cui svetta il Castello Reale, da cui si può ammirare il Tesoro della Corona, un cortile rinascimentale e l’imponente Cattedrale gotica, che racchiude le tombe di re polacchi.  Dall’alto delle sue torri campanarie, oltre le sponde del fiume Vistola, si scorge il quartiere ebraico Kazimierz che conserva ancora lo splendore nelle sue sinagoghe.

8 - La Valletta, Malta
La Valletta è una piccola città fortificata progettata da Jean Parisot de la Vallette, maestro dei Cavalieri di San Giovanni, posta nella parte nord dell’isola di Malta. Circondata da un mare cristallino, non dimentica di mettere la natura in primo piano anche durante le attività culturali. Famoso il Valletta Green Festival, evento dedicato all’ambiente e alla sostenibilità che si svolge a maggio, con numerosi eventi che pongono l’accento sulla trasformazione urbana e in particolare sulla conversione di aree urbane in aree verdi. Spettacolare l’infiorata che trasforma la centralissima St George’s Square in un tappeto di fiori con oltre 80mila piante, che disegnano motivi geometrici ispirati alla storia millenaria di Malta.

9 - Brighton, Regno Unito
Sono otto milioni i turisti che ogni anno visitano Brighton, città della costa meridionale dell'Inghilterra, a circa un'ora da Londra, apprezzata per i suoi numerosi parchi, le piazze e le case in stile Reggenza.
La zona più chic è quella di The Lanes, con boutique raffinate, gioiellerie sfavillanti e caffè letterari, ma per chi ama contesti più naturali troverà irresistibile il suo caratteristico lungomare che pullula di vita.

10 -  Bled, Slovenia
Super romantica e immersa nel verde: queste le caratteristiche di Bled, città slovena situata lungo l’omonimo lago, ai piedi delle Alpi Giulie. Vanta l’unica isoletta del Paese, raggiungibile solo a bordo di un'imbarcazione tipica, la pletna, traghettata da barcaioli esperti. Qui si trova la Chiesa dell’Assunzione di Maria a cui si può arrivare salendo 99 gradini. Sulla terraferma, invece, si può visitare il Castello di Bled e ammirare la vista circostante, dove la natura regna sovrana.

11 -  Alacati, Turchia
A soli 30 chilometri da Smirne c’è Alcati: il regno degli amanti del surf e dell’archeologia. Ogni anno ospita orde di surfisti da tutto il mondo, attirati dai venti forti del nord che soffiano in tutta la Penisola di Cesme e nella Baia di Ilica. Sempre qui si trovano gli scavi di Efeso, la città romana meglio conservata dopo i nostri Fori Romani e per questo meta di appassionati di storia dell’arte.
Un altro simbolo di Alaçatı sono i mulini e le viuzze cittadine piene di fiori e molto colorate.

12 -  Marsiglia, Francia
È una città multietnica con un’accesa vita culturale, dove coesistono storia e modernità. Il quartiere più antico (600 a.C.) è nascosto dietro al vecchio porto, che dopo essere stato riqualificato è diventato un luogo caratteristico di Marsiglia. Lungo le sue stradine si affacciano edifici dai colori pastello, atelier di artisti e negozi di artigianato provenzale.

13 -  Kotor, Montenegro
Chi va a Kotor non può fare a meno di pensare alla Norvegia per via delle sue scogliere che tanto ricordano i fiordi. Le Bocche di Cattaro, inserite nella lista dei patrimoni dell'umanità Unesco, sono uno dei tratti più belli del Mediterraneo che si raggiungono principalmente via mare, da cui si ammira questa insenatura aggrappata al Monte Lovocen e circondata dal monte Vrmac.

14 -  Lucca, Italia
Circondata dalle Alpi Apuane e dalle campagne della Garfagnana è famosa in tutto il mondo per la sua piazza "chiusa", cioè la piazza dell'Anfiteatro, opera ottocentesca dell’architetto Lorenzo Nottolini. Un altro capolavoro sono le Mura con i bastioni, le porte e le Torri, come quella delle Ore e quella Guinigi.

15 -  Tromsø, Norvegia
Se c’è un luogo che merita di essere definito magico è Tromsø, città dell’estremo nord della Norvegia. È la destinazione prediletta da quelli che vogliono vedere l'aurora boreale, con una stagione che va da settembre a marzo. Ma altrettanto incantevole è il sole di mezzanotte che splende nei cieli, da maggio a luglio.

16 -  Valencia, Spagna
Valencia è la terza città più grande della Spagna, con un clima eccezionale e splendide spiagge sabbiose.  Dai primi anni ’90 è stata ammodernata seguendo progetti capaci di far coesistere tradizione e innovazione. 
In periferia, ad esempio, il fiume Turia è stato deviato e l’ex alveo trasformato in un parco che avvolge di verde la città, mentre dal punto di vista architettonico sono sorti gli edifici futuristici della Città delle Arti e delle Scienze (Ciudad de las Artes y las Ciencias), a firma del valenciano Santiago Calatrava, che ogni anno sono visti ammirati da milioni di turisti.

17 -  Heidelberg, Germania
Heidelberg, nel Baden-Württemberg, è considerata tra le città più romantiche della Germania. Super fotografati il ponte Alte Brücke, che attraversa il fiume Neckar e il castello, nelle cui cantine è conservata la botte più grande del mondo, costituita da 130 tronchi di quercia, lunga 8 metri, larga 7 e con una capacità di oltre 221mila litri.

18 -  Mostar, Bosnia Erzegovina
Questa città è patrimonio Unesco grazie alla sua preziosa Città Vecchia, Stari Grad, dove c’è il più alto campanile della Bosnia Erzegovina, quello della Chiesa Franjevacka crkva. Altrettanto famoso è lo Stari Most, ponte con l’arco a schiena d’asino voluto da un sultano ottomano, poi distrutto e infine ricostruito come simbolo della città. Tutto intorno non si può fare a meno di ammirare la natura incontaminata.

Ultimi articoli di Anna Simone