Sole e bambini: consigli per un'esposizione sicura

In spiaggia al riparo dai raggi solari © Science
Stefania Elena Carnemolla
di Stefania Elena Carnemolla  - Giornalista pubblicista

Sole Sicuro è una campagna di sensibilizzazione, ora anche on line, informazione e prevenzione contro i rischi dell’esposizione solare non controllata e l’importanza del corretto utilizzo dei prodotti di protezione. La campagna è stata ideata dall’Associazione Italiana Dermatologia e Cosmetologia e da OMIA, laboratorio cosmetici che crea prodotti e coadiuvanti solari ecobiologici cruelty free.

Tra i consigli per una sana abbronzatura ci sono, accanto a quelli per gli adulti, quelli dedicati ai più piccoli, cui è stato dedicato, nell’ambito di una campagna per le scuole, anche un video tutorial per sensibilizzare i giovani sui possibili danni del sole, educandoli, così ad una corretta fotoprotezione.

Il sole fa bene, aiuta l’umore, l’organismo a produrre vitamina D, importante per il calcio delle ossa, stimola la circolazione e il metabolismo della pelle, contribuisce a contrastare malattie cutanee come la psoriasi. Al tempo stesso i raggi solari – UV, UVA, UVB – hanno effetti negativi, da qui la necessità di un’adeguata protezione. I primi, i raggi UV, spiega Sole Sicuro, producono un danno indiretto con una maggiore produzione di radicali liberi; i secondi, i raggi UVA, sono, invece, responsabili della pigmentazione immediata, del fotoinvecchiamento e della fotocarcinogenesi; i terzi, i raggi UVB, attaccano gli strati superficiali della pelle, scottandola.

Come proteggere, allora, i più piccoli? La campagna Sole Sicuro considera tre fasce di età: neonati da 0 a 6 mesi, bambini dai 6 ai 36 mesi, bambini dai 3 ai 12 anni. Nel caso dei neonati va evitata l’esposizione diretta ai raggi solari, mentre è sconsigliabile quella indiretta in ambienti con “elevato riverbero solare” come mare e montagna. L’esposizione diretta ai raggi solari è sconsigliabile anche nel caso dei bambini dai 6 ai 36 mesi: “In caso di esposizione” raccomanda Sole Sicuro “applicare uno strato consistente di latte solare protezione molto alta su viso e corpo e riapplicare la protezione in quantità generosa almeno ogni due ore e dopo ogni bagno”.

Attenzione va prestata anche per i bambini dai 3 ai 12 anni: “Stare all’aria aperta è una gioia, il sole è vita” spiega Sole Sicuro “ma può essere dannoso per le pelli immature dei bambini. Esporsi con cautela, applicando generose quantità di latte solare protezione molto alta o alta su viso e corpo, da scegliere in base al fototipo e al livello di abbronzatura e riapplicare almeno ogni due ore e dopo ogni bagno”.

Quali protezioni utilizzare? Sole Sicuro spiega che per i bambini con pelle “tendenzialmente scura”, e quindi con fototipo III, IV, V, VI si può utilizzare una protezione solare alta “quando sono esposti al sole, in primavera o in autunno, al parco, al lago o al mare” considerato che “in questi luoghi e in queste stagioni si usa indossare anche i vestiti”, mentre se si va al mare o in montagna solo in estate, la protezione va utilizzata solo se il bambino è esposto ai raggi solari la mattina presto o nel tardo pomeriggio, quindi, nonché soprattutto, se è già abbronzato. Ai bambini di pelle chiara, con fototipo, cioè I, II e III, va, invece, applicata una protezione solare molto alta.

Un consiglio è, infine, dedicato alle donne in gravidanza: “La gravidanza” spiega il professor Leonardo Celleno, dermatologo e presidente dell’Associazione Italiana Dermatologia e Cosmetologia “è un periodo rischioso per la pelle sotto il sole perché gli estrogeni, presenti in elevate concentrazioni nel sangue in questo periodo, stimolano i melanociti a produrre più melanina che finisce per l’accumularsi nella pelle. Questi accumuli di pigmento causano macchie brune che possono interessare tutto il viso e la melanina in eccesso finisce per annidarsi profondamente nella pelle, rendendo davvero difficile schiarire le macchie che si sono formate”.

 

Abbiamo parlato di:

Sole Sicuro Website

Associazione Italiana Dermatologia e Cosmetologia Website Facebook

Omia Laboratoires Website Facebook Twitter Google+ Instagram Pinterest Flickr LinkedIn

Sole sicuro: l’abbronzatura è più bella quando è sana Articolo Tiscali/Milleunadonna

Sole Sicuro – campagna per le scuole Video

 

Ultimi articoli di Stefania Elena Carnemolla