Galateo Green, rispettare l'ambiente secondo bon ton

5 regole base di buona educazione ecologica

Galateo Green, rispettare l'ambiente secondo bon ton

Le tematiche ambientali sono sempre più messe in luce su tutti i fronti ecco perché anche parlando di buone maniere non si può prescindere dalla definizione di un Galateo Green, un insieme di norme che regolano il comportamento umano in rapporto con l'ambiente che ci circonda. Il rispetto dell'ambiente non è solo un dovere civico ma anche, e soprattutto direi, un dovere morale che quindi, come tale, sta alla base della buona educazione. Vediamo, dunque, nel dettaglio, alcuni passi chiave di questo argomento così delicato.

1. Rispettare l'ambiente

Quando si parla di galateo ecologico la prima cosa da sottolineare è certamente il rispetto dell'ambiente che ci circonda. Non sporcare, non inquinare, non deturpare piante e alberi, non infastidire o (peggio ancora) arrecare danno ad animali sono regole base che prima che dalle buone maniere partono dal buon senso. L'ambiente è la nostra casa e se non lo rispettiamo presto ci ritroveremo senza un luogo in cui vivere.

2. Riutilizzare e Riciclare

Consumismo ed ecologia non vanno di certo a braccetto: riuso e riciclo sono, dunque, due parole chiave del galateo green. Applicarli nella vita di tutti i giorni è molto semplice basta scegliere di acquistare solo davvero quel che ci serve e quando ci serve ed una volta completato il suo ciclo di vita è bene riciclarlo dandogli, se possibile, nuova forma o smaltendolo attraverso la raccolta differenziata. 

3. Non sprecare

Di pari passo a quanto appena detto va la regola del "non sprecare". L'acqua, la luce, il calore sono beni preziosi per la nostra vita e se si impara sin da piccoli ad utilizzare queste risorse con parsimonia non potremmo averne altro che giovamento.

4. Conciliare auto ed ecologia

Anche nel mondo automobilistico si sta facendo sempre più attenzione alle tematiche ecologiche. Se il modo in assoluto migliore per rispettare l'ambiente sarebbe quello di utilizzare mezzi pubblici o mezzi verdi (come bici o auto e moto elettriche) questo non sempre è possibile. Ciò non significa, però, che non si possa fare qualcosa anche utilizzando automobili e ciclomotori tradizionali. La prima cosa da fare sarebbe quella di preferire mezzi di ultima generazione che hanno minori emissioni (privilegiando se si può motorizzazioni a GPL o metano) successivamente si farà attenzione a non tenere il motore acceso inutilmente e a non effettuare inopportune "sgasate" utili solo ad attirare l'attenzione su di sé. Altro consiglio utile può essere quello di valutare l'utilizzo di servizi di car-sharing o di car-pooling riducendo, così, il numero di auto in circolazione.

5. Non sporcare

L'ho accennato prima ma è bene ribadirlo: una delle regole più importanti del galateo green è "non sporcare". Gettare le cicche di sigaretta per terra, lasciare in giro rifiuti dopo un pic-nic, buttare cartacce o peggio ancora sacchetti di spazzatura in luoghi non appropriati sono comportamenti non solo ineducati ma, peggio ancora, davvero incivili. Vi assicuro che non è poi così difficile raccogliere i rifiuti prodotti e lasciarli negli appositi cestini. Se siete dei fumatori incalliti non vi dico di smettere, non sarei nessuno per farlo, ma vi lascio con un prezioso consiglio: acquistate un posacenere da borsetta o da taschino, sono davvero comodi e vi permettono di concedervi in libertà una sigaretta senza dovervi preoccupare di dove gettare cenere e cicca (sempre fermo restando che con il fumo non diate fastidio a nessuno vicino a voi).

Le Regole di V

Ultimi articoli di Maria Valentina Platania