Galateo del party: 5 regole base per una festa perfetta

Consigli di comportamento per ospiti e padroni di casa

Galateo del party: 5 regole base per una festa perfetta

In questi giorni in occasione del Carnevale molti di noi organizzeranno delle feste o saranno ospiti in casa altrui. Proprio per questo ho pensato di stilare una sorta di linea guida per essere padroni di casa eccezionali ed ospiti impeccabili. Vediamo, dunque, insieme cosa prevede il galateo in fatto di feste e party.

Gli Inviti

Gli inviti sono imprescindibili per la buona riuscita di un evento. Se possibile è sempre meglio preferire quelli cartacei, da spedire tramite posta o da consegnare brevi mani, a quelli fatti "a voce", ammessi, questi, solo in caso di estrema confidenza e di inviti poco formali. Un invito scelto con gusto ed attenzione mostrerà già agli ospiti la cura messa nell'organizzazione della festa, oltre a dare importanti indicazioni in merito alla location, alla durata e al dress code da scegliere per l'occasione, onde evitare sgradevoli inconvenienti. E' importante ricordare che la formula R.S.V.P. andrebbe inserita negli inviti relativi a tutte le tipologie di evento, escluso, categoricamente, il cocktail party per cui non va mai richiesta una conferma. Dal canto suo, l'invitato, fornirà pronta risposta in merito alla sua presenza il prima possibile. 

Come ricevere

Quando c'è in corso un party il padrone di casa accoglie gli ospiti e provvede subito a prendere soprabiti e borse e fornire agli invitati qualcosa da bere per rompere il ghiaccio. Se possibile potrà delegare questi due compiti qualcuno di fiducia, o del personale di servizio, ma dovrà sempre accogliere e salutare personalmente chi arriva. Durante la serata si intratterrà senza forzature un po' con tutti e nessun invitato dovrà monopolizzare il suo tempo. Non mancheranno cibi e bevande correlate alla tipologia di ricevimento e all'età degli ospiti. In linea di massima ad una festa da ballo i cibi da prediligere saranno stuzzichini e monoporzioni in modo da rendere agevole la consumazione delle pietanze tra un ballo e l'altro.

Rispetto dei vicini

Quando si decide di dare un party è necessario avvisare i vicini, se è fattibile invitandoli, anche solo per circostanza, a partecipare, per metterli a conoscenza dei possibili rumori che potrebbero sentire. Ciò non autorizza né il padrone di casa né gli invitati a creare inutile disturbo con schiamazzi o con un esagerato volume della musica. Nel rispetto di chi vive vicino a noi sarà bene fissare l'orario di fine della festa (o almeno quello di stop alla musica) in modo che sia compatibile con le esigenze di tutti e che non arrechi disagio ad altre persone. Nulla vieta di far tardi scegliendo attività meno rumorose e che non siano incompatibili con gli orari altrui di riposo.

I balli

Quando si balla è bene mantenere sempre un contegno. Non è il caso di lasciarsi andare ad atteggiamenti troppo passionali quando si balla un romantico lento, ma allo stesso modo non è necessario sbracciarsi eccessivamente lanciandosi in performance acrobatiche durante un ballo più ritmato. Nel primo caso si riserveranno gli attimi di passione all'intimità della camera da letto, se l'età lo consente, nel secondo di eviterà di attirare l'attenzione su di se a tutti i costi con l'unico rischio di apparire ridicoli.

Divertimento e relax

Non dovrà mancare ad una festa che si rispetti un angolo delicato al relax, tra un ballo e l'altro tra uno stuzzichino e l'altro è giusto potersi concedere anche un momento di riposo magari chiacchierando amabilmente con qualcuno. In tal senso si disporranno dei divanetti o delle sedute in una zona riparata separata dalla zona ballo ma anche da buffet per un po' di sano relax. Nessun ospite dovrò impossessarsi di quell'angolo che dovrà rimanere a disposizione di tutti e che tornerà utile anche nel caso in cui qualcuno dovesse avere qualche attimo di mancamento dato dalla "frenesia" della festa. 

Le Regole di V

 

Ultimi articoli di Maria Valentina Platania