Galateo della metropolitana: le regole must

Galateo della metropolitana: le regole must

Complice una singolare campagna di sensibilizzazione proposta ai passeggeri della metro di Los Angeles vista sui giornali qualche giorno fa, oggi voglio parlarvi del Galateo della metropolitana, un mezzo di trasporto il cui utilizzo contraddistingue le vite di molti di noi, soprattutto se si vive in grandi città. Ecco allora alcune semplici regole di comportamento da tenere sempre a mente quando si usufruisce di questo servizio.

L'ingresso

Quando si accede alla stazione, dovendo andare ad un livello sotterraneo, è necessario percorrere una o più scalinate. In questo caso si manterrà sempre la destra lasciando spazio sulla sinistra per chi va particolarmente di fretta. La stessa cosa vale per le rampe, anche mobili, di accesso alle banchine e ai binari. L'ingresso, in tutte le stazioni, è consentito solo se si è in possesso di un titolo di viaggio in corso di validità; sembra banale a dirsi ma cercare di accedere in maniera illecita eludendo i controlli è ovviamente un atteggiamento fortemente condannato dal bon ton, dunque, sempre biglietto alla mano e fila composta ai tornelli d'accesso.

L'attesa

Superati i varchi d'accesso e percorse le rampe di scale si accede alle banchine di sosta dove attendere l'arrivo del treno. In questo caso è importante rispettare il limite indicato dalla linea gialla senza mai superarla e disporsi lungo l'area evitando di accalcarsi tutti in un unico punto. Durante l'attesa è bene non sostare troppo vicini ad altri passeggeri per non infastidirli e rispettare la loro privacy. Inoltre, anche quando si è in corsa, è davvero poco carino essere sorpresi a leggere il libro o il giornale del vicino, dunque, non fatelo! Se consumate degli snack (sempre con moderazione, sia chiaro) o avete dei rifiuti da gettare liberatevi di tutti gli scarti utilizzando gli appositi contenitori e, se previsto, rispettate la raccolta differenziata. Se per errore vi cade qualcosa per terra, chinatevi e raccoglietela; gli spazi comuni vanno sempre tenuti puliti ed ordinati da ognuno di noi.

Salire e scendere dal mezzo

Questa regola dovrebbero insegnarla già dai primi anni di scuola ai bambini: quando si è in prossimità di un mezzo pubblico prima si lasciano scendere i passeggeri e poi si accede alla vettura. Per me è aberrante vedere gente che sgomita per salire costringendo ad indietreggiare chi sta guadagnano l'uscita con il rischio di trovarsi bloccati nella folla perdendo la fermata. A tal proposito, per agevolare la salita e la discesa, è importante lasciare libero il passaggio evitando di apporre in prossimità delle porte valige o oggetti ingombranti o addirittura di stazionare davanti ad esse quando non si è in procinto di scendere dal mezzo. Ultima, ma non meno importante, regola da rispettare per quanto riguarda questo argomento è "non bloccare in alcun modo le porte automatiche" i rischi per l'incolumità personale non sono da poco ma anche la possibilità di causare un malfunzionamento al sistema di chiusura con conseguenti disagi per i passeggeri va tenuto in considerazione.

In corsa

Quando finalmente si è giunti sul mezzo è bene non sostare vicino alla porta ma addentrarsi nel vagone alla ricerca di un'area un po' più libera in cui sostare. Se sono disponibili dei posti a sedere ci si potrà accomodare ma al patto di cedere il posto qualora si dovessero presentare donne (a maggior ragione se in dolce attesa), anziani e bambini cui spetta la priorità sempre. Visti gli spazi limitati sulle vetture, soprattutto se affollate, si starà seduti in modo composto senza occupare più spazio del necessario e non si consumeranno cibi a bordo. Si manterrà un tono di voce pacato e moderato nel volume e si rispetterà la privacy degli altri evitando di sbirciare tra gli effetti personali del vicino o origliando le conversazioni. Basta poco per essere un passeggero modello, non credete?

Le Regole di V

 

Ultimi articoli di Maria Valentina Platania