Galateo delle feste, 10 consigli top per un perfetto Natale

Semplici indicazioni per godersi la convivialità nel rispetto delle buone maniere

Galateo delle feste, 10 consigli top per un perfetto Natale

Il Natale non è solo regali è anche, e soprattutto, pranzi, cene e tanto tempo da trascorrere insieme. Ecco allora 10 semplici indicazioni per godersi le feste in armonia con gli altri nel rispetto degli altri spetto delle buone maniere.

1. Organizzarsi per tempo

Pranzi, cene, appuntamenti e incontri vanno organizzati per tempo, sia che voi siate i padroni di casa artefici dell'invito sia che siate ospiti. Se siete voi ad invitare date il giusto preavviso ad ognuno e disponete quanto necessario in modo da avere tutto pronto all'arrivo degli ospiti. Se invece siete stati invitati da qualcuno date la vostra risposta il prima possibile evitando in ogni modo cambiamenti di programma o conferme dell'ultimo minuto in modo da non mettere in difficoltà i padroni di casa.

2. Al bando le rivalità

A Natale mettiamo da parte screzi ed incompatibilità: se ci dovessimo trovare a condividere il pranzo con un parente o un conoscente che non sopportiamo o con il quale abbiamo dei conti in sospeso faremo in modo da evitare inutili siparietti, gestendo la situazione da adulti nel rispetto dei presenti e mantenendo un atteggiamento civile e ragionevole. Se proprio si pensa di non poter reggere la situazione sarà meglio declinare l'invito piuttosto che rovinare la giornata a tutti i presenti.

3. Pranzo a tavola o buffet?

Dipende dal numero di persone e dalla formalità dell'evento. In un pranzo tra parenti meglio un buffet allestito bene che una tavolata infinita in cui è impossibile comunicare da un capo all'altro o peggio ancora una tavola in cui si sta stretti come sardine. Un posto a tavola richiede circa 60 cm, dunque è meglio calcolare bene gli spazi e valutare il da farsi prima che sia troppo tardi.

4. Evitate i cibi strani

Quando si invitano ospiti è bene non sperimentare piatti nuovi ma proporre pietanze ben collaudate e di sicuro successo. Inoltre sarà bene evitare tutti quei cibi difficili da mangiare o che possono mettere a disagio i più sensibili, lo scopo delle feste non è quello di far sfoggio delle proprie abilità culinarie ma quello di godere tutti insieme di un momento di piacevole convivialità.

5. Aggiungi un posto a tavola, che c'è un amico in più!

Preparatevi sempre all'arrivo di qualche ospite imprevisto. Durante le feste è facile che qualcuno voglia farvi un'improvvisata per porgervi i suoi auguri ma non è detto che questo avvenga sempre nel momento più opportuno. E' bene dunque essere sempre pronti disponendo qualche coperto in più da aggiungere all'occorrenza e preparando qualche dose extra che sarà comunque ben gradita dagli ospiti più golosi.

6. Non confondetevi con il personale di servizio!

Perfetto non è sempre sinonimo di piacevole, meglio dunque far caso più alle persone che alle cose evitando di trascorrere tutto il tempo in cucina e dedicandosi di più ai propri cari. In tal senso meglio prevedere delle pietanze che non prevedano troppe attenzioni durante la cottura e che siano facili da servire; altrimenti meglio rivolgersi a dei professionisti che gestiscano cucina e servizio e concedano a noi il tempo per occuparci dei nostri ospiti.

7. No agli auguri in serie!

Basta messaggini uguali per tutti che, oltretutto, non fanno altro che infastidirci facendoci suonare il cellulare a ripetizione per tutte le feste quando, invece si vorrebbe solo un po' di tranquillità. Gli auguri devono essere personali e vanno fatti dal vivo, al telefono o con un biglietto scritto. I messaggi telematici andranno bene solo per i giovanissimi e, comunque, non inviati in serie a tutta la rubrica del telefono.

8. Rispettiamo i bambini

I più piccoli hanno tempi, necessità e gusti diversi dagli adulti. In tal senso ricordiamoci di studiare delle soluzioni di menu adatte anche a loro e concediamogli spazio e tempo per giocare e divertirsi; anche i grandi, così, potranno godersi meglio la giornata.

9. Contegno e discrezione!

Il rispetto, nostro e degli altri, viene sempre prima di tutto. Proprio per questo evitate per qualunque ragione di alzare il gomito o di lasciarvi andare a ricordi ed aneddoti che potrebbero mettere in imbarazzo voi stessi o qualcun'altro. Meglio lasciare spazio a delle sane risate e a dei ricordi felici evitando così che questo Natale sia archiviato come "da dimenticare" 

10. Sorridete!

Sorridere è la chiave per vivere bene. Persone educate e cortesi sanno essere cordiali e gioviali, risultando, quindi, sempre di buona compagnia. E se le cose non vanno come dovrebbero? Perdersi d'animo o arrabbiarsi non serve a nulla, far buon viso a cattivo gioco ci farà apparire migliori agli occhi degli altri e ci permetterà anche di affrontare i piccoli inconvenienti con maggiore leggerezza.

 

Le regole di V

Ultimi articoli di Maria Valentina Platania