Suocere e nuore, come avere rapporti sereni secondo il bon ton

Consigli e spunti di riflessione per vivere al meglio questa delicata relazione

suocera e nuora
Suocera e nuora, le regole per un rapporto cordiale

Il rapporto tra suocera e nuora è da sempre un argomento molto delicato. Le une e le altre, talvolta per partito preso, talaltra per incompatibilità si scontrano dall'alba dei tempi e trovarne due che vadano d'amore è d'accoro è spesso merce rara. Ci sono, però, secondo il galateo ed il buon senso, alcuni piccoli accorgimenti che possono aiutare a gestire al meglio questo delicato rapporto sin dal momento del fidanzamento ed oggi voglio delinearli insieme a voi.

La prima impressione è quella che conta

Da entrambi i lati è bene fare una buona impressione, dunque, se si intende mettere le basi per un buon rapporto sarà bene presentarsi al primo incontro, ovviamente se programmato, ben curate ed in ordine. Ciò non significa far finta di essere diverse da come si è in realtà ma semplicemente presentarsi al meglio visto che la prima impressione gioca un ruolo molto rilevante nello sviluppo di un rapporto futuro.

Rispetto e gentilezza

Il rispetto delle gerarchie in questo caso è molto importante ma non deve diventare una scusa valida da parte della suocera per prevaricare la nuora. Se dall'inizio i rapporti si basano su sentimenti positivi sarà più semplice accogliere anche un commento non gradito senza vedere dietro questo una cattiveria gratuita ma prendendolo solo come un eccesso di zelo, se così possiamo definirlo. E' poi è bene ricordare sempre che si conquista molto più con una goccia di miele che di fiele.

I doveri della suocera

Dovrà offrire pareri e opinioni sulla vita di coppia e sull'operato della nuora solo se strettamente richiesti cercando di non mette mai quest'ultima in cattiva luce agli occhi degli altri e soprattutto a quelli del figlio. Sarà sempre gentile e premurosa evitando di essere in qual si voglia modo invadente. Sarà lei a decidere se mantenere con la nuora un distacco più formale (richiedendo il "lei"), o se aprirsi ad una maggiore confidenza, ricordandosi sempre che la giovane donna che ha davanti può essere considerata al pari di una figlia e non come una rivale in amore. 

I doveri della nuora

Dovrà essere sempre gentile e cordiale, mostrando rispetto per la differenza d'età e per il ruolo che ricopre la suocera. Farà attenzione ad avere sempre una buona parola parlando di lei con altri, senza per questo apparire falsa o stucchevole e cercherà di accogliere al meglio consigli e pareri, salvo poi valutarne l'applicabilità secondo coscienza in separata sede. Avrà sempre ben presente l'idea che la propria suocera non va considerata come un'avversaria con cui competere per la conquista del cuore del proprio marito ma come una persona adulta e responsabile a cui poter fare riferimento nei momenti di necessità o incertezza.

Buon viso a cattivo gioco

Se proprio non c'è compatibilità tra le parti allora sarà bene fare buon viso a cattivo gioco evitando di cogliere ogni occasione che si presenta davanti per lanciare frecciatine o sottolineare atteggiamenti con battutine pungenti. Per rispetto del figlio/marito e della famiglia tutta non si deve rischiare che le giornate trascorse insieme diventino invivibili logorando sempre più il rapporto nel tempo. E' bene ricordarsi che, soprattutto dopo il matrimonio, le due donne dovranno avere a che fare l'una con l'altra per tutta la vita, dunque perché condannarsi a priori ad un futuro pieno di scontri ed amarezze?  

Un appunto ai mariti

Molto spesso i rapporti non felici tra suocere e nuore dipendono proprio dai comportamenti dei figli/mariti. Sarà loro cura evitare ogni possibile confronto tra le parti e far in modo di non aizzare per nessun motivo la competizione tra le due. Restano in ogni caso le donne più importanti della vita di ogni uomo per cui ne trarranno sicuramente maggior beneficio da una convivenza pacifica che da una eterna lotta di trincea.

Le regole di V

Ultimi articoli di Maria Valentina Platania