Arriva il nuovo "Manifesto dei diritti e dei doveri della persona con diabete"

Luciano Carboni
di Luciano Carboni  - Diabetologo

Il nuovo Manifesto dei diritti e dei doveri della persona con diabete è stato prodotto da Diabete Italia con il Comitato per i diritti della persona con diabete e con l’Italian Barometer Diabetes Observatory Foundation.

Colpisce peraltro, rispetto alla versione precedente del 2009, come alla parola ‘diritti’ sia affiancata quella di ‘doveri’ a richiamare l'importanza di una necessaria maturità e collaborazione, fra tutti gli attori della cura e della presa in cura, per l’appropriatezza delle cure e la sostenibilità della spesa.

Il documento è stato presentato alla Camera dei Deputati lo scorso 13 aprile, con il Patrocinio dell’Intergruppo parlamentare "Qualità della vita e diabete" e dell’Associazione parlamentare per la prevenzione e la cura delle malattie croniche non trasmissibili e la sostenibilità del sistema sanitario.

I firmatari della edizione 2015 sono gli stessi di quella del 2009: Agd Italia, Aid, Aniad, Ardi, Diabete Forum, Fand, Fdg, SOStegno70, insieme a Osdi e Cittadinanzattiva.

Queste le prime parole del Manifesto:

"I diritti di coloro che hanno il diabete sono gli stessi diritti umani e sociali delle persone senza diabete. I diritti comprendono, fra gli altri, la parità di accesso all’informazione, alla prevenzione, all’educazione terapeutica, per il trattamento del diabete e alla diagnosi e cura delle complicanze. Il sistema sanitario deve garantire alla persona con diabete l’accesso a metodi diagnostici e terapeutici appropriati, in modo uniforme su tutto il territorio nazionale. Il diritto delle persone con diabete a vivere una vita sociale, educativa, lavorativa al pari delle persone senza diabete deve essere considerato un obiettivo e delle azioni di governo".  

 

 

 

 

 

 

 

Ultimi articoli di Luciano Carboni