Insulto di Alan Friedman a Melania Trump in diretta sulla Rai, la conduttrice si dissocia ma il danno è fatto

Il giornalista statunitense ha dato della escort alla First Lady giustificando poi la sua scelta infelice del termine: “Non è stata assolutamente una cosa voluta”

TiscaliNews

Che sia stato solo un problema di traduzione o un insulto gratuito, quel che è certo è che il giornalista statunitense Alan Friedman ha dato della escort alla ex First Lady Melania durante la puntata di mercoledì di Unomattina su Rai1. "Donald Trump si mette in aereo con la sua escort e vanno in Florida”: la frase è stata pronunciata dal commentatore - che non è certo di primo pelo ma un habitue dei programmi di approfondimento italiani sulla politica estera e nazionale - rispondendo a una domanda sull'addio di Donald Trump alla Casa Bianca.

Monica Giandotti si dissocia

Alla fine del suo discorso, però, la conduttrice Monica Giandotti ha preso la parola per dissociarsi: "Posso dire una cosa Alan, sei stato molto duro con Melania. Lo rimarco, hai detto una cosa un po’ forte". Vaga la risposta di Friedman: "Ho detto che lui e la moglie vanno in Florida, Melania ricordiamo non è la vittima, è razzista come Trump".

La precisazione

Sentito poi dall’Adnkronos, Friedman ha tentato di spiegarsi meglio: "Non è stata assolutamente una cosa voluta. Stavo traducendo dall'inglese, la parola italiana che volevo dire era 'accompagnatrice', ed è uscito 'escort'. Mi sono corretto subito, non c'è da montarci su una questione". Il giornalista ha spiegato di "non aver voluto offendere nessuno" cercando così di placare le polemiche scatenatesi.