Non solo pietre e strette mulattiere. In Sardegna per le Chica Loca c'è un imprevisto "animale"

Emozioni, adrenalina e tanta natura. La motocavalcata delle 23 bikers di Chica Loca è giunta al quinto giorno e continua a regalare imprevisti e avventure entusiasmanti. Ma attenzione alle mucche

TiscaliNews

Emozioni, adrenalina e tanta natura. La motocavalcata delle 23 bikers di Chica Loca è giunta al quinto giorno e continua a regalare imprevisti e avventure entusiasmanti. Come quella di dormire sotto un tappeto di stelle. Le ragazze, prima di affrotare i 145 chilometri della tappa odierna, hanno divuto smontare le tende e riporre i sacchi a pelo. Poi via di nuovo in moto nelle strade sterrate della Sardegna più selvaggia.

Ecco, i nuraghi, meravigliose costruzioni millenarie a forma tronco-conica uniche al mondo. Ed ecco, oltre ai soliti ostacoli, come le strette mulattiere, il fango e le pietre, l’ennesimo imprevisto: stavolta si tratta di diverse mucche che si sono parate davanti alle partecipanti di Chica Loca. Chissà, forse erano incuriosite dalla loro presenza, forse semplicemente volevano ribadire che quello è il "loro" territorio.

Tutto comunque è filato liscio, a parte un paio di cadute senza nessuna conseguenza e qualche inconveniente tecnico . Così a metà pomeriggio le bikers sono arrivate ai piedi del monte Maccione, per la penultima tappa.