Divorzio Gates: “nozze irrevocabilmente compromesse” per Melinda e quei fine settimana di Bill a casa dell’ex fidanzata

In base alla rivelazione del Daily Mail, il multimiliardario ha passato, per anni, un fine all’anno con l'ex fiamma Ann Winblad con la quale aveva rotto nel 1987

TiscaliNews

A due giorni dall’annunciato addio, le ipotesi sulle reali cause del divorzio fra Bill e Melinda Gates si sprecano. Come se due coniugi, dopo 27 anni insieme, non potessero semplicemente essere stufi uno dell’altra e bisognosi di novità. Sarà stata quella frase di Melinda, che forse ora tornerà al suo cognome French e che ha parlato di "nozze irrevocabilmente compromesse", ma i media internazionali si sono dati da fare e qualcosa hanno scoperto.

Gli appuntamenti annuali con l’ex

Come in 'Lo stesso giorno, il prossimo anno', il film di Robert Mulligan del 1978 con Alan Alda e Ellen Burstyn, Bill Gates per anni, ogni anno, ha passato un lungo weekend con l'ex fiamma Ann Winblad con la quale aveva rotto nel 1987, poco prima di conoscere la futura consorte. Il Daily Mail riferisce sul suo sito online del bizzarro accordo su cui Melinda non avrebbe fatto obiezioni. Il quotidiano britannico cita anche un'intervista del 1997 di Gates a Time in cui lui disse di aver chiamato Ann, oggi 70enne, per avere il suo assenso una volta deciso di sposarsi. Gli ex amanti, secondo il Daily Mail, hanno mantenuto la tradizione viva per decenni nella casa di lei sul mare degli Outer Banks in North Carolina.

Separati da tempo

Ad ogni modo è difficile che possa essere questa la causa della rottura fra i due che hanno un bel chiedere che venga rispettata la loro privacy. Nonostante l'estrema riservatezza di casa Gates, in molti sapevano come il rapporto si fosse lentamente deteriorato e come Bill e Melinda, rispettivamente 65 e 56 anni, si fossero già separati in precedenza senza tanto clamore, anche per proteggere la privacy dei tre figli (due ragazze di 18 e 25 anni e un maschio di 21 anni).

Il bisogno di indipendenza di Melinda

C'è chi giura che da tempo Melinda, originaria di Dallas e arrivata nel 1994 a Microsoft come manager del marketing, scalpitasse per rendersi più indipendente e affermare la sua figura e la sua personalità a prescindere dal marito. Questo anche all'interno della fondazione di famiglia, creata nel 2000 e sempre guidata insieme. La stessa Melinda in passato ha raccontato come abbia dovuto combattere per veder riconosciuti i suoi spazi: "Bill ha dovuto imparare a doversi porre alla pari, e io ho dovuto imparare a farmi avanti per essere alla pari".

In ballo un'enorme fortuna

L'addio tra Bill e Melinda Gates scuote il mondo della filantropia e non solo, gettando grande incertezza sul futuro della fondazione di famiglia, che gestisce asset per 50 miliardi di dollari, e sul destino dell'enorme patrimonio della coppia più ricca al mondo, che ammonta ad oltre 200 miliardi di dollari. Melinda, che detiene una ricchezza personale di circa 70 miliardi di dollari, non avanzerebbe alcuna pretesa economica nei confronti del marito che ha in tasca oltre 133 miliardi. Anche se è giallo sull'esistenza o meno di un contratto prematrimoniale: secondo Tmz non c'è, ma per molti altri osservatori è difficile pensare che non esista uno straccio di accordo per un patrimonio così immenso.

La macchina da guerra della beneficenza

Dal connubio ora sciolto è comunque nata un'esperienza che ha rivoluzionato il mondo della filantropia, una fondazione fondata sui rigidi criteri manageriali che Bill Gates aveva già sperimentato a Microsoft e che oggi conta oltre 1.600 dipendenti in tutto il mondo. Una macchina da guerra grazie alla quale i Gates hanno speso circa 5 miliardi di dollari l'anno per sviluppare la ricerca nei settori della sanità e dell'istruzione soprattutto nei Paesi più poveri, combattendo malattie infettive come la malaria o a favore dell'alfabetizzazione. Oltre un miliardo poi è stato stanziato per combattere l'attuale pandemia, investendo fin dal primo momento nella ricerca dei vaccini.

A ognuno la sua azienda

Ora, al di là delle rassicurazioni della coppia, in tanti si domandano cosa accadrà. Melinda ha già una sua azienda, la Pivotal Ventures, che investe in questioni legate soprattutto all'emancipazione delle donne. Lo stesso Bill ha fondato la Gates Ventures con cui persegue i suoi interessi al di fuori della fondazione. La ricchezza personale dei due è completata dall'1% di azioni ancora detenute in Microsoft, per un valore di circa 7 miliardi. I Gates sono poi i più grandi proprietari di terreni coltivati in America e, attraverso un fondo di investimento, detengono un vasto portafoglio di azioni, dalla catena di hotel Four Season alla Canadian National Railway. Tra le proprietà immobiliari anche la mansion di famiglia di oltre 6 mila metri quadrati alle porte di Seattle.