Emmanuel Macron e Brigitte, "sempre a sbaciucchiarsi come adolescenti". Le rivelazioni che distruggono un’amicizia

Fa discutere “Tant qu'on est tous les deux”, biografia della coppia presidenziale firmata dalla scrittrice Gaël Tchakaloff, ex amica della prémière dame

TiscaliNews

La coppia presidenziale francese è notoriamente parca di curiosità sulla propria vita privata, per questo Tant qu'on est tous les deux, firmato dalla scrittrice Gaël Tchakaloff, si candida ad essere una delle biografie più lette. Pare infatti che i segreti più intimi di Emmanuel Macron e Brigitte siano stati spiattellati nel libro il cui titolo ha per traduzione una frase decisamente evocativa: "Purché stiamo insieme".

Amicizia finita

Una biografia non autorizzata che è costata alla sua autrice l’amicizia della prémière dame. Tchakaloff ha frequentato la coppia più famosa di Francia per cinque anni diventando confidente di Brigitte, ma quando le ha annunciato l'intenzione di scrivere il libro ogni rapporto è stato rotto. "Ti ho spiegato che il mio libro avrebbe parlato di voi due, e non solo del Presidente, perché mi sembrava impossibile scrivere su di lui senza scrivere su di te - ha spiegato l'autrice rivolgendosi a Brigitte -. Non lo hai sopportato. Le tue parole fredde, definitive, hanno interrotto il nostro scambio".

Più che una consigliera per il presidente

Del resto Brigitte Macron è sempre stata piuttosto abbottonata sulle questioni private e non ha gradito che certi particolari venissero dati in pasto al pubblico. Particolari come quelli raccontati nelle 250 pagine che parlano di "una coppia simbiotica, nella quale non è chiaro dove finisce uno e comincia l'altro". Un sodalizio fondato su "sincerità e rispetto" con scambi di opinioni anche accese "ma sempre a porte chiuse". Le porte invece sono state spalancate dall’ex amica che ora lascia intendere come l'amore venga prima della politica, prima dell'Eliseo. Un romanticismo spinto che forse inquieterà più i compagni di partito che gli avversari politici del leader di En Marche. Secondo Tchakaloff, per ogni decisione di Macron la parola definitiva sarebbe quella della moglie, sua ex professoressa di 24 anni più grande di lui, e oggi sua principale consigliera politica.

Come adolescenti

In proposito, una delle testimonianze più intense riportate è quella di un amico, Gaspard Gantzer: "Una sera vedo arrivare questa donna che dimostra meno dei suoi anni ma è nettamente più grande di Emmanuel, e quel che è incredibile è che si comportano come adolescenti, stanno tutto il tempo a pomiciare, si tengono per mano". C'è poi quella della madre di Macron, Françoise Noguès. "Emmanuel prima o poi si lancerà nella scrittura, credo che cambierà strada. Non è il tipo da fare conferenze politiche in giro per il mondo. A 27 anni non sapeva che cosa avrebbe fatto nella vita, e oggi (a 43, ndr) penso che sia uguale". Una testimonianza che non gioverà affatto al figlio, a pochi mesi dalle presidenziali.