Francesca Barra, Antonella Elia e Valeria Marini, quando il sessismo diventa una faccenda tra donne

Non solo Amadeus. Da giorni un'altra polemica fa la spola tra social e tv: al centro ci sono le offese legate al fisico rivolte da una donna a un'altra donna. Come finisce? Malissimo

Francesca Barra
Francesca Barra in un'immagine tratta dal suo account Instagram.

Sessismo. Ancora lui. Di sicuro in questo turbolento inizio 2020 è una delle parole più pronunciate e discusse in Italia, soprattutto dopo la famosa conferenza stampa di Amadeus e le sue frasi “fraintese o mal interpretate” su Francesca Sofia Novello e sulla capacità di fare un passo indietro nella relazione con un uomo famoso.

Da giorni un’altra polemica che ha per oggetto alcune frasi offensive nei confronti di una donna domina i social e la tv, visto che tali frasi sono state pronunciate all’interno della Casa del Grande Fratello Vip da Antonella Elia all’indirizzo di Valeria Marini. A farle notare e a sollevare il caso è stata la giornalista e scrittrice Francesca Barra dal suo account Instagram. Poi, come sempre in questi casi, la polemica è stata cavalcata dai responsabili del programma che hanno fatto rimbalzare dentro Cinecittà le critiche rivolte ad Antonella Elia che a sua volta ha pensato bene di minacciare la giornalista, con la quale, tra l’altro, condivide la partecipazione a un altro programma televisivo, “La Repubblica delle donne”, condotto da Piero Chiambretti.

Ancora offese legate al fisico di una donna. Solo che a esprimerle è un'altra donna

Ma qui più che stare dietro la cronaca del reality e delle mille beghe che ogni giorno suscita per la gioia degli amanti del genere, vale la pena soffermarsi su quegli epiteti rivolti da Antonella Elia (e da Antonio Zequila, un altro concorrente) a Valeria Marini. Vi ricordate il “culona” di berlusconiana memoria all’indirizzo della premier tedesca Angela Merkel? Ecco pure la Marini si è beccata questa offesa insieme ad altre due, “mostro” e cesso” che hanno la tristezza comune di essere offese legate al fisico. Insomma, nel 2020 noi donne che ci vantiamo di essere indipendenti, autonome e progressiste, pare in realtà che non riusciamo a discostarci dal triste uso e abuso “maschilista”, ovvero quello di essere giudicate e soppesate per l’apparenza e non per la sostanza, per il fisico e non per ciò in cui crediamo o che scegliamo di fare. Se tutto ciò è grave quando a farlo è un uomo nei confronti di una donna, diventa addirittura intollerabile se a farlo è un’altra donna.

Al popolo affamato si danno in pasto liti, offese e lotta nel fango

Ed è proprio questo che Francesca Barra faceva notare, scrivendo tra l’altro: “Al popolo affamato dai in pasto una lite, un’offesa, la lotta nel fango e farà il tifo sempre quello. Se pensate che l’apparente aria da svampiti vi giustifichi, che la vostra comunicazione coincida con essere più fighi perché politicamente scorretti (che noia questa definizione), con essere schietti, allora io sono fuori moda, fuori contesto e me ne vanto. (...) Ma come? Linciate Amadeus e poi osannate che la Marini venga linciata? Penso che entrare nella Casa del Grande Fratello significhi davvero mostrarsi senza filtri così come siamo. Bisogna esserne consapevoli. Possibile che pronunciate queste frasi nei confronti, in questo caso, di Valeria Marini così alla leggera? Ma siete impazziti? Curate la vostra cattiveria! Gentilezza, cultura ed educazione rendono gli esseri umani speciali e li differenziano dalle bestie”.

Ma l'appello alla gentilezza è caduto nel vuoto

Un appello alla gentilezza e alla buona educazione caduto ovviamente nel vuoto. Così Antonella Elia, messa a parte delle critiche di Francesca Barra, ha prontamente contrattaccato: “La mia collega Francesca Barra se la vedrà con me, perché io prima o poi uscirò da qui e da Chiambretti ci torno. Ha detto che mi devono cacciare dal GF… ma devono cacciare lei dall’albo dei giornalisti (…). Se mi richiamano da Chiambretti deve davvero avere paura di me, deve avere paura”.

La differenza tra essere schietti e essere offensivi

Così ancora una volta il discorso sul sessismo di ritorno e transgender è stato spostato sull’ennesima polemica, alla quale Francesca Barra ha risposto con un video: “Cara Antonella, non sei schietta sei offensiva e crei disordine. Quindi in tv sei la concorrente ideale, da proteggere e mantenere. Ma nella vita non funziona così. Sei tu nella casa del grande fratello, sei tu che sai che ciò che dici viene e ascoltato, amplificato e giudicato. Quindi le due paroline che vuoi dire a me quando esci dalla casa con bullismo, puoi rivolgerle alle persone che si sono offese e a tutte le vittime di violenza anche verbale. Il fatto che tu abbia sofferto nella vita mi può dispiacere, come provo empatia nei confronti di chi soffre, ma non ti assolve dal riversare la rabbia con le offese. Questa è la differenza fra noi e le bestie. E se sei in tv dovresti saperlo perché abbiamo un privilegio: arrivare a tante persone. Nella vita si può anche chiedere scusa”.