Milleunadonna

Francesca Ferragni mostra la foto della pancia a una settimana dal parto e i follower la coprono di critiche

La sorella più piccola dell’influencer Chiara, ha partorito Edoardo il 21 giugno. Da quel momento ci sono stati molti attimi fotografati e condivisi con i fan. Poi una foto allo specchio che ha scatenato i malumori

TiscaliNews

Avere la pancia piatta è il sogno di tante, ma averla a una settimana dal parto sembra un risultato inarrivabile, posto che ci siano mamme che se lo pongano come meta. Francesca Ferragni, sorella minore di Chiara, ci è riuscita e ha postato il suo successo mostrando, in una foto, il suo addome perfetto. Ammirevole? Tutt’altro. Le è piovuto addosso un diluvio di critiche al limite del body shaming al contrario: insomma si disprezza il corpo di chi è tornato presto in forma anziché quello di chi ha qualche chilo di troppo.

La pancia da non mostrare

Francesca Ferragni ha partorito Edoardo il 21 giugno. Da quel momento ci sono stati molti attimi fotografati e condivisi con i fan: tutine, manine e piedini. Poi una foto allo specchio, di profilo, a mostrare quel corpo che fino a una settimana prima ospitava un bambino. I commenti negativi di quanti trovano di cattivo gusto mostrarsi così "in forma" sono arrivati subito.

Pronti a criticare comunque

Tanti i followers, che hanno trovato quella pancia tornata quasi piatta in così poco tempo, una mancanza di tatto: “Tutto molto bello, peccato per l’ultima foto davvero di cattivo gusto, che dimostra ancora una volta l’ennesima gara a chi torna in forma più veloce…mi dispiace pensavo tu fossi diversa”, si legge in uno dei tanti commenti. Una reazione uguale e contraria a quella, per esempio, di chi ha criticato le forme generose di Vanessa Incontrada che da quando è diventata mamma non è riuscita a ritrovare la forma di un tempo. La morale della favola è “che tua sia magra o in carne, sia dimagrita o ingrassata, ci sarà sempre qualcuno che avrà da ridire sul tuo corpo e sul modo in cui lo mostri”. Tanto vale fregarsene e fare ciò che si vuole.