Grafica e pugile: Silvia Bortot difende il titolo di campionessa europea dei superleggeri

“Sbim Boom", sul quadrato del PalaFerolli di San Bonifacio (Verona), difenderà il titolo continentale dall'assalto della belga Djemilla

TiscaliNews

Graphic Designer, personal boxing di cross-boxing e thai-boxe, tecnico federale di pugilato e guerriera del ring. Ma soprattutto campionessa d'Europa dei superleggeri. Tutto questo è Silvia "Sbim Boom" Bortot, che oggi sul quadrato del PalaFerolli di San Bonifacio (Verona) difenderà il titolo continentale dall'assalto della pericolosa belga Djemilla Gontaruk, match che verrà trasmesso diretta (ore 23) da RaiSport.

Chi è Silvia Bortot

Nata a Motta di Livenza (Treviso), classe 1984, ha sempre praticato lo sport fin da piccola. Dopo averne provati tanti, crescendo si è avvicinata alle arti marziali e al combattimento, che è quasi completamente coniugato al maschile, ottenendo ottimi risultati.

Difendere la cintura

L'avversaria è più giovane della Bortot e con più esperienza nel pugilato, ma la campionessa in carica, che gioca in casa, è sicura di farcela. "Sul fatto di combattere in Italia - spiega la Bortot -, posso dire che ci sono i pro e i contro. Combattere in casa e da campionessa in carica è ovviamente fantastico, ma c'è il peso di non voler deludere il tuo pubblico e di fare una prestazione da detentrice della cintura".

Sicura di sé

La Gontaruk è più giovane ma più esperta per via del maggior numero di match disputati? Anche questo non sembra essere un problema. "L'esperienza potrebbe essere un fattore a suo favore, ma credo che non avrà un gran peso - spiega la Bortot -. Quanto all'età, non sono affatto preoccupata perché mi sento in forma. E poi le uniche cose che fanno la differenza tra le sedici corde sono voglia, determinazione e concentrazione. Ho fatto la migliore preparazione di sempre. Il mio coach Luca Tescaroli, non ha lasciato nulla al caso, facendomi lavorare duramente sulla parte fisico-atletica e poi su quella pugilistica. Sarà una sfida non semplice, ma sto bene sotto ogni aspetto, quindi spero di dare spettacolo e chiudere la contesa prima del limite".