Meghan è già tornata in Canada, Harry negozia con il padre che minaccia il taglio dei fondi

La duchessa si è riunita al figlio Archie che era rimasto in terra canadese. Il futuro della coppia sarà deciso a giorni

TiscaliNews

Meghan è già tornata in Canada lasciandosi alle spalle la bufera scatenata dall'annuncio fatto assieme a Harry di voler rinunciare allo status di membri senior della famiglia reale britannica per rendersi indipendenti finanziariamente e suddividersi fra Regno Unito e Nord America. La duchessa di Sussex, afferma la Bbc, è partita per Toronto, dove aveva trascorso buona parte delle vacanze natalizie con la famiglia, per ricongiungersi con Archie, che era rimasto in terra canadese.

Incontro fra la regina, Carlo e William. Poi colloqui con Harry

Il futuro di Harry e Meghan sarà deciso "nei prossimi giorni" in colloqui ad hoc. Lo hanno riferito a Sky fonti di Buckingham Palace precisando che la regina ha incontrato l'erede al trono Carlo e il principe William sulla questione e ha disposto che il tema sia discusso a breve in colloqui diretti con i duchi di Sussex e i loro team.

La duchessa è già volata in Canada

Meghan ha lasciato a Londra il marito Harry, cui spetterà ora negoziare un accordo condiviso con la regina e gli altri reali. Elisabetta II ha ordinato nelle scorse ore di avviare un dialogo per trovare una soluzione concordata a giorni, dopo aver reagito con irritazione al fatto compiuto annunciato unilateralmente dai duchi sul loro futuro. Il Times scrive da parte sua che, in caso di mancata intesa, il principe Carlo, erede al trono, minaccia di non versare più la quota di appannaggio reale (milioni di sterline all'anno) che spetta a lui destinare al figlio e alla cognata.

Modello Obama per l'indipendenza

E nel caso di repentina chiusura dei rubinetti, i duchi di Sussex avrebbero già un’idea: il modello Obama. La coppia reale potrebbe prendere spunto proprio dalla carriera post-Casa Bianca dell'ex presidente americano per diventare indipendente finanziariamente da Buckingham Palace. Una carriera quella di Obama, amico dei duchi, fatta di accordi milionari per libri e soprattutto con Netflix, la piattaforma in grado di offrire a Harry e Meghan i suoi 158 milioni di abbonati per continuare a portare avanti le loro cause di beneficenza e umanitarie. Per Netflix si tratterebbe di un grande colpo visto anche il successo della serie 'The Crown'. Lo stile di vita dei duchi è indubbiamente costoso, ma le relazioni sviluppate dai due nel corso degli anni consente alla coppia, secondo i media americani, di guardare con 'ottimismo' al futuro. Meghan Markle ha una fortuna stimata, grazie alla serie 'Suit', di 6,5 milioni di dollari. Harry ha invece ereditato circa 9,2 milioni di dollari con la morte della madre, Lady D.

Trasloco anche al museo delle cere

Intanto quella che è stata prontamente ribattezzata la Megxit sta provocando numerose reazioni fra i sudditi britannici divisi tra favorevoli e contrari e la novità è stata subito accolta dal museo delle cere di Madame Tussauds a Londra. Le statue di Harry e Meghan, fino a ieri accanto alla regina e al principe Filippo, sono stati spostati e ora non sono più nell'area riservata alla famiglia reale. La regina Elisabetta e il principe hanno alla propria sinistra William e Kate. A destra, ora, c'è un vuoto. "Come il resto del mondo, stiamo reagendo alla notizia sorprendente relativa al passo indietro del duca e della duchessa del Sussex", dice Steve Davies, general manager del museo Madame Tussauds London, come riporta The Sun. "Da oggi, le statue di Meghan e Harry non saranno più nel nostro set della famiglia reale. Ovviamente, essendo molto popolari e amati, rimarranno un importante attrazione nel museo in attesa di vedere cosa riserva il futuro per loro".