Cosa faceva Melania Trump mentre Capitol Hill veniva preso d'assalto dai fan di suo marito Donald?

La First Lady si è disinteressata lasciando il suo posto a fianco al presidente a Ivanka, figlia di Donald e della sua prima moglie Ivana. Lei era impegnata con un servizio fotografico sui tappeti della Casa Bianca

TiscaliNews

A qualche giorno dagli scontri al Congresso, si scopre che l’assalto al Campidoglio non ha fermato Melania Trump dalle quotidiane faccende nella quale era affaccendata. Mentre l'America sotto shock era incollata alla televisione per le violenze, la First Lady continuava imperterrita a curare il servizio fotografico che era in corso su tappetti e oggetti della Casa Bianca nell'ambito del suo progetto per un libro di decorazioni.

Disinteressata

Apparentemente fredda e disinteressata, Melania ha schivato tutte le domande sugli scontri e su un possibile intervento del marito per placare gli animi. Ha continuato a seguire i fotografi sul set, prendendo di fatto le distanze da tutto e da tutti, anche dal marito su cui ha un forte ascendente. L'influenza della First Lady sul marito è nota a tutti ma, sulle violenze in Congresso, Melania si è sfilata lasciando a Ivanka Trump, la figlia del presidente, il compito e l'onere di farsi sentire.

Melania lascia il posto a Ivanka

E' stata proprio Ivanka, secondo indiscrezioni, a prendere in mano la situazione: mentre tutti gli appelli a intervenire cadevano nel vuoto, la figlia di Trump ha cacciato tutti fuori dallo Studio Ovale ed è rimasta faccia a faccia con il padre, incalzandolo senza sosta sulle necessità di dover parlare alla nazione e calmare i manifestanti. Di fronte alle pressioni della figlia prediletta, Trump prima ha esitato, poi alla fine ha ceduto, anche se solo in parte. Pur mantenendo il suo secco no a un discorso in diretta alla nazione, Trump si è lasciato convincere a registrare un video dal Giardino delle Rose. Un video in cui il presidente ha descritto i manifestanti come "persone molto speciali": "We love you", ha detto. Un video che ha sollevato molte polemiche e il suo blocco sui social media. Per Ivanka quindi un successo solo parziale, e un nuovo duro colpo alle sue aspirazioni politiche.