Nozze sfarzose e cerimonia da favola? No, gli sposi invitano 82 senzatetto al banchetto

Una giovane coppia di Novara avrà al pranzo nuziale i frequentatori della mensa dei poveri gestita dai frati Cappuccini al convento di San Nazzaro della Costa

TiscaliNews

Le cerimonie di nozze e i relativi inviti per gli ospiti sono spesso l’occasione per ostentare una disponibilità economica che neanche si possiede. Accanto agli esempi di sfarzosi matrimoni vip, dove i soldi veri ci sono e vengono spesi senza remore, ci sono quelli altrettanto sfavillanti di gente comune che si indebita pur di non rinunciare alla carrozza trainata dai cavalli o allo spettacolo pirotecnico. Per questo la scelta di due giovani sposi di Novara fa notizia: una bella notizia.

L’insolito invito

Come racconta Huffingtonpost.it, il loro sarà un pranzo di nozze davvero speciale perché al banchetto nuziale non sono stati invitati solo parenti ed amici, ma anche 82 senzatetto frequentatori della mensa dei poveri gestita dai frati Cappuccini al convento di San Nazzaro della Costa, a Novara. Il matrimonio si svolgerà il prossimo 8 giugno proprio nella chiesa del convento.

Il volontariato alla mensa dei poveri

Degli sposi sono non si conoscono i nomi, ma il loro gesto è piaciuto a tanti. La sposa ha dichiarato a La Stampa: “Mia sorella è una volontaria abituale della mensa dei frati: dà una mano nel servire i pasti. Ha così avuto la possibilità di conoscere da vicino le sofferenze di queste persone. L'esperienza l'ha talmente colpita da essere riuscita a contagiare anche me. Ho iniziato a frequentare la struttura con mansioni analoghe e quando con il mio fidanzato abbiamo deciso di sposarci, è nata l'idea di fare qualcosa di utile”.

Lo zaino in regalo

Questa l’idea dei due: “Avremmo potuto mettere mano al portafoglio ma l'effetto non sarebbe stato quello che volevamo. Il pranzo di nozze condiviso ci è sembrato un momento più arricchente dal punto di vista umano”. E non è l’unico regalo che i futuri marito e moglie hanno voluto fare agli 82 clochard, infatti a ognuno di loro sarà donato anche uno zaino pieno di piccoli (ma utili) doni. Uno zaino differenziato per donne e per uomini, ricolmo di prodotti per l'igiene, calze, mutande, rasoio da barba, cappello, sciarpa e guanti. Una bella lezione di vita per chi vuole sì essere protagonista per un giorno, ma senza eccessi e soprattutto senza dimenticare chi ha bisogno.