Ok della Camera all'obbligo dei seggiolini anti-abbandono. Agevolazioni per l’acquisto

Dispositivi acustici ricorderanno la presenza del bimbo sull'auto per evitare che i genitori li dimentichino nell’abitacolo

Ok della Camera all'obbligo dei seggiolini anti-abbandono. Agevolazioni per l’acquisto
TiscaliNews

L’ultimo caso è avvenuto nel maggio scorso, sempre con la stessa dinamica: genitore distratto va al lavoro convinto di avere lasciato il figlio al nido. Il piccolo è invece rimasto in auto e il caldo lo ha ucciso. Per evitare ancora tragedia come questa, la Commissione Trasporti della Camera ha approvato il disegno di legge che prevede l'obbligo di montare i seggiolini salva bebè, con dispositivi acustici che ricordino la presenza del bambino a bordo dell'auto.

Come funzionano

Un segnale luminoso e uno sonoro avviseranno i genitori della presenza del bambino in auto anche quando si spegne la macchina, così da evitare che i bimbi vengano dimenticati dentro l'abitacolo. Un piccolo dispositivo che può salvare tantissime vite. Il Ministero auspica che la proposta venga approvata in tempi brevissimi anche dal Senato, così da diventare legge a tutti gli effetti. Il Ministro Toninelli ribadisce l'impegno ad assicurare incentivi congrui per l'acquisto dei sensori "salva bebè". In queste settimane e nei prossimi mesi il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti lavorerà in stretta collaborazione con il Ministero dell'Economia per trovare le adeguate coperture finanziarie, probabilmente già in legge di Bilancio.

Agevolazioni per l’acquisto

La stessa commissione ha infatti approvato un emendamento al testo, di due soli articoli, che apre la porta alla possibilità di prevedere "agevolazioni fiscali, limitate nel tempo". Il ministro Danilo Toninelli, che aveva inserito questo intervento tra le priorità del suo ministero, aveva auspicato l'introduzione di una detrazione "fino a 200 euro". L'arrivo dello sconto dipenderà però dall'esito dell'interlocuzione tra Mit e ministero dell'Economia sulle risorse.