Paura del Coronavirus: la routine aeroportuale di Naomi Campbell diventa virale

Fino a qualche tempo fa la Venere Nera veniva derisa per la sua rupofobia, ora invece è diventata un esempio

TiscaliNews

Era l'11 luglio dello scorso anno quando Naomi Campbell ha postato il video della sua routine aeroportuale, in tempi decisamente non sospetti quindi. Ma il filmato in cui si vede la top model pulire e disinfettare tutto ciò con cui può entrare in contatto, in tempi di Coronavirus si mostra di estrema attualità e infatti sta diventando virale sulla scia della psicosi. E pensare che fino a qualche tempo fa la Venere Nera veniva derisa per la sua rupofobia (dal greco ῥύπος, rùpos, «sudiciume»).

L’esempio di Naomi

Nei circa 5 minuti filmati, che la ex top model ha caricato la scorsa estate sul suo canale Youtube, si vede Naomi acquistare in aeroporto tutto il necessario per un viaggio confortevole, comprese delle salviettine disinfettanti, con cui, una volta salita a bordo, pulisce ogni angolo del suo posto in business class, dopo aver indossato guanti in lattice: dallo schermo del televisore al telecomando, dal poggiatesta ai braccioli della poltrona, dal tavolino pieghevole alle pareti di separazione con gli alloggi degli altri passeggeri non c'è superficie che rimanga senza un passaggio delle sue salviette disinfettanti.

Tra ironia e fobia

Il video, che ha avuto larga diffusione da quando si è iniziato a parlare di Coronavirus in tutto il mondo (raggiungendo i 2,2 milioni di visualizzazioni, molte di più degli altri video postati dalla star delle passerelle), sta ora ribalzando in maniera forsennata nel nostro paese, dove su Twitter circola un montaggio sintetico dedicato tutto alla disinfezione del posto in aereo. Tra i primi a postarlo, il noto autore televisivo Peppi Nocera: "Italiani! Vi consiglio di fare come la vestale del Dettol (marchio di disinfettante molto diffuso negli Usa, ndr.) Naomi Campbell, la sua routine è imbattibile".