Milleunadonna

"Sono nata un po' maschio e un po' femmina. Poi la trasformazione e i traumi": la rivelazione shock della top model

A 10 anni le hanno rimosso i testicoli dall'addome. A 18 le hanno ricostruito la vagina: "Interventi chirurgici che mi hanno traumatizzato. E invece essere intersessuali non è un problema": la storia straordinaria di Hanne Gabi Odiele

Un po' maschio e un po' femmina. Quando è nata dentro il suo addome aveva i testicoli ma nel grembo aveva la vagina. Internamente uomo, con i cromosomi maschili XY, esternamente donna, ma senza utero e ovaie. la storai di Hanne Gaby Odiele è una storai incredibile ma allo stesso tempo molto più diffusa di quanto si pensi visto che le persone intersessuali come lei sono il 2% della popolazione. Più o meno gli stessi di chi ha i capelli rossi. Lei oggi che è una top model tra le più affermate nel mondoha deciso di raccontarla, perché altri bambini non subiscano ciò che ha dovuto subire lei: interventi chirurgici invasivi e traumi.

Belga, 29 anni, con i suoi capelli biondi, i lineamenti delicati, il fascino androgino, Hanne si è imposta subito nelle passerelle internazionali e come volto delle maison più blasonate. Impossibile non riconoscerla in queste bellissime immagini tratte dal suo account Instagram per averla già vista sulle copertine delle riviste di moda più importanti del mondo o nei cartelloni pubblicitari. Ma solo ora, in un'intervista concessa a "Usa Today", Hanne ha deciso di rendere nota la sua storia. Una storia che le ha segnato il corpo e soprattutto l'anima.

Hanne è nata con la sindrome di Morris o femminilizzazione testicolare, una malattia rara determinata da un diverso percorso nella differenziazione sessuale: persone con corredo cromosomico 46, XY (a cui corrisponde un genotipo maschile) sviluppano caratteri sessuali femminili. Una condizione nota anche come "Androgen insensitivity syndrome" (AIS) ossia "Sindrome da Insensibilità agli Androgeni", che dà luogo allo sviluppo di testicoli nell'addome, ma non dell'utero e delle ovaie.

Basta tabù - "Per me era importante rompere il tabù" ha spiegato Odiele, diventata volto dell'associazione ACT Advocates for Intersex Youth. "Salve, sono Hanne e sono nata intersessuale", dice la modella in un video creato dall'organizzazione. "Questo vuol dire che il mio corpo non è né del tutto maschile né del tutto femminile". "Essere intersessuali non è raro", dice la modella, "ma è una sindrome che colpisce il 2% della popolazione. Un numero simile a quello di chi ha i capelli rossi".

L'intervento per rimuovere i testicoli - Hanne ha raccontato al quotidiano americano che all'età di 10 ha subìto degli interventi chirurgici per rimuovere i testicoli: "Ai miei genitori avevano detto che se non mi fossi sottoposta a questa operazione avrei rischiato di avere il cancro e che non mi sarei sviluppata come una qualsiasi ragazza normale", ha raccontato Hanne Gabi Odiele. "Dopo l'intervento, ho capito che non avrei potuto avere figli, che non avrei mai avuto le mestruazioni. Mi sono resa conto che c'era qualcosa che non andava in me". E' stato al compimento dei 18 anni, nel pieno della sua carriera, che la mannequin ha deciso di sottoporsi a un'altra operazione per la ricostruzione vaginale.

Vivere da intersessuale - "Non è un problema essere intersessuale", ha ammesso, anche se l'angoscia delle due operazioni subìte la tormenta ancora oggi. "Se solo me l'avessero detto dall'inizio. È diventato un trauma per quello che mi hanno fatto". Ecco perché oggi Odiele ha deciso di parlare: per far sì che tutti i bambini affetti da questa sindrome abbiano la possibilità di scegliere se operarsi o meno.