Milleunadonna

Valentina Pitzalis ha la mano più evoluta al mondo: "Ora sono una vera wonder woman"

"Non potete immaginare quanto io sia felice. Il sogno è finalmente realtà. Ora sono una vera Wonder Woman". La donna cagliaritana indossa i jeans, una tshirt e la sua nuova protesi coloratissima. E così dicendo fa il suo primo movimento bionico, un bel paio di corna

La straordinaria mano si infila come un guanto, senza necessità di alcun intervento di chirurgia e ha 14 posizioni rese possibili da un micropulsante azionato dal paziente. "Sono qui per dire a tutte le donne che con la forza e il coraggio ce la possiamo fare a cambiare il mondo e noi stesse, perché nulla del genere accada più a nessuna", ha detto Valentina che in questi anni è diventata uno dei simboli della lotta al femminicidio e alla violenza contro le donne andando, instancabile, nelle scuole italiane a sensibilizzare i ragazzi. "Oggi per me è una giornata fantastica e se sono arrivata fino a qui è grazie a tutte le persone, e sono tante, che da dieci anni mi aiutano. È importate che le donne non siano mai lasciate sole. Se qualcuno mi avesse spiegato certe cose prima, forse non sarei mai arrivata a patire tutto questo".

Il costo della mano bionica però è molto elevato e il sistema sanitario non riesce a coprirlo per intero: "È una protesi sofisticata che può cambiare la vita delle persone", ha spiegato l'ingegnere biomedico Elisa Mighetti, "che però costa 40 mila euro a fronte dei 15 mila coperti dal servizio sanitario nazionale che speriamo presto cambi il tariffario per poter aiutare le persone che si trovano in queste situazioni di grande difficoltà".

 Valentina Pitzalis ha potuto contare sul sostegno economico messo in campo dall'associazione Doppia Difesa e dall'associazione Fare X Fare, il cui presidente Riccardo Perdomi era accanto a Valentina, oggi come in questi 10 anni di calvario, nei quali la donna è stata sottoposta a ben 32 interventi. Un aiuto prezioso che da oggi cambierà in meglio la vita di questa donna coraggiosa e ironica che non rinuncia a scherzare anche con la sua nuova protesi. E sfoggia il suo primo movimento, un bel paio di corna.