Orgoglio afro per la prima Miss Universo nera: "Ecco cosa dobbiamo imparare noi ragazze"

Zozibini Tunzi, 26 anni, è impegnata nella lotta contro la violenza di genere: "Sono cresciuta in un mondo in cui una donna come me con il mio tipo di pelle e di capelli non è mai considerata bella. Credo che sia giunta l'ora del cambiamento"

TiscaliNews

Diritto delle donne all'autodeterminazione, orgoglio afro e canoni di bellezza che devono cambiare: al centro dell'elezione di Miss Universo non si può dire che quest'anno ci siano state frivolezze e superficialità. Così a essere eletta nella cerimonia che si è svolta ad Atlanta tra le 90 ragazze in gara è stata Zozibini Tunzi, la prima sudafricana di colore ad essere incoronata Miss Universo. Insomma una rivoluzione vivente. Ventisei anni, laureanda in relazioni pubbliche, impegnata nella lotta contro la violenza di genere, Zozibini ha condiviso il podio con Miss Puerto Rico, Madison Anderson, e Miss Messico, Sofia Aragon, seconda e terza classificata. 

"Sono cresciuta in un mondo in cui una donna come me con il mio tipo di pelle e di capelli non è mai considerata bella", ha detto poco prima doi essere eletta. "Credo che sia giunta l'ora del cambiamento".

"Ha dedicato la sua campagna sui social media a cambiare la narrativa sugli stereotipi di genere. È orgogliosa sostenitrice della bellezza naturale e incoraggia le donne ad amarsi così come sono", è scritto nella sua biografia online. 

Durante le fasi del concorso, Tunzi ha sostenuto che la cosa più importante che le ragazze hanno bisogno di imparare è la leadership: "Si tratta di qualcosa che è mancato alle ragazze e alle donne per molto tempo, e non perché non la vogliamo, ma per quello che la società ha deciso che le donne devono essere. Io penso che siamo gli esseri più potenti del mondo", ha affermato.