Sul web in vendita la crema “miracolosa” per la psoriasi, ma è illegale. Ingredienti non naturali

Aifa: la crema Aur Derm è venduta illegalmente. Non è stata chiesta nessuna autorizzazione, chiesto lo stop degli annunci a eBay

Sul web in vendita la crema “miracolosa” per la psoriasi, ma è illegale. Ingredienti non naturali
TiscaliNews

La crema Aur Derm, pubblicizzata e venduta on line come miracolosa per la cura di psoriasi, dermatiti e di altri problemi della pelle, in realtà non ha nessuna autorizzazione al commercio in Italia o in Europa ed è quindi venduta illegalmente. Lo afferma l'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) in un comunicato, in cui fa presente che il prodotto non è affatto “totalmente naturale” come fanno credere i venditori.

La nota

"Il prodotto è in realtà privo di autorizzazione alla commercializzazione, sia in Italia che negli altri Stati Membri dell'Unione Europea - sottolinea la nota - e pertanto commercializzato in violazione della normativa vigente". Sulla base degli accertamenti analitici effettuati presso laboratori privati, prosegue l'Aifa, la crema non è riconducibile a prodotti aventi una composizione a base di soli ingredienti naturali, contenendo invece ben quattro diverse sostanze farmacologicamente attive quali clobetasolo propionato, procaina, benzocaina e lidocaina, ad azione immunomodulante o immunosoppressoria, una combinazione che non ha nessun farmaco attualmente in commercio.

Richiesta di rimozione dagli annunci di vendita

"È importante sottolineare - aggiunge l'Aifa - che, lungi dal rappresentare un mero adempimento formale, il rilascio dell'autorizzazione all'immissione in commercio di un medicinale si articola in un complesso iter procedimentale, che comprende diverse fasi di valutazione dei dati presentati dalle aziende farmaceutiche. Non disponendo di tali dati e in assenza di un processo di valutazione da parte delle autorità preposte, non è possibile in nessun modo garantire la qualità, la sicurezza e l'efficacia di Aur Derm Crema, che quindi non può essere commercializzato. Sulla base della normativa vigente in Italia e negli altri Paesi dell'Unione Europea, dunque, tale prodotto è classificato come medicinale illegale. Per questo l'Aifa ha inoltrato ad eBay formale richiesta di rimozione degli annunci commerciali".