Milleunadonna

Di nuovo insieme: a sorpresa Harry e William con le mogli a Windsor. La proclamazione di Re Carlo in diretta tv

Funerali il 19 settembre a Londra. La cerimonia del passaggio di poteri a St. James. Il primo atto della presa del potere da parte del nuovo sovrano. Le sue parole: "Rinnovo la promessa di mia madre di servirvi per tutta la mia vita"

TiscaliNews

Il lungo addio alla Regina Elisabetta porta con sé molti eventi previsti fin nei minimi dettagli ma anche una enorme sorpresa. Che sa quasi di "miracolo". Verso le sei di sera del giorno in cui Carlo viene proclamato re in diretta tv, ecco che dalle auto nere, che si fermano davanti ai cancelli di Windsor dove da giorni è assiepata una folla di sudditi di Sua Maestà, scendono in quattro e non in due. Accanto a William e Kate, spuntano anche Harry e Meghan. Sì, proprio i reietti, quelli che sembrano esere stati esclusi dal testamento e che già hanno rinunciato a ogni privilegio reale. Insieme i quattro si dirigono verso i mucchi di fiori,  peluche, palloncini e  messaggi che raccontano il dolore per la morte della Regina.

Il lungo e fragoroso applauso della folla al vederli di nuovo insieme

Ed è così che dopo un attimo di stupore dalla folla parte un lunghissimo e fragoroso applauso: non c'è dubbio che tutti in Inghilterra vorrebbero vedere di nuovo i due principi vicini, i due figli di Lady Diana uniti nel dolore, proprio come lo erano stati quando la loro madre morì in circostanze, mai del tutto chiarite, 25 anni fa.

Che sia questo un miracolo destinato a durare nel tempo lo vedremo tra qualche giorno anche se è vero che il re Carlo III nel suo primo discorso alla nazione si è affrettato a manifestare il suo affetto per Harry e Meghan puntualizzando però che i due avrebbero continuato a vivere Oltreoceano.

Intanto è stata ufficializzata la data dei funerali di Stato della regina Elisabetta: si svolgeranno a Londra lunedì 19 settembre, come era stato anticipato da varie fonti ufficiose. La giornata sarà non lavorativa, in base a quanto concordato da Buckingham Palace con il governo britannico.

Carlo proclamato re

Primo atto della presa del potere da parte del Re Carlo III d'Inghilterra che succede a sua madre, la Regina Elisabetta II spentasi a 96 anni. Carlo III è stato proclamato formalmente re negli appartamenti di St James, nel complesso di Buckingham Palace, dall'Accession Council, istituzione chiamata a certificare nel Regno Unito la successione fra un monarca e un altro, e che si riunisce solo in questa occasione. La cerimonia, a due giorni dalla morte della 96enne regina Elisabetta e dall'ascesa ipso facto al trono del suo primogenito 73enne, è stata trasmessa per la prima volta in diretta tv. Entro tre mesi dalla proclamazione è fissata la cerimonia di incoronazione

L'atto per la prima volta live in televisione

Re Carlo ha accettato di fronte all'Accsession Council l'atto di proclamazione che certifica la sua successione alla regina Elisabetta, firmando i documenti relativi, controfirmati a seguire da varie figure istituzionali inclusa la regina consorte Camilla. In un breve discorso, il sovrano ha ribadito l'omaggio a suo madre, il cui regno ha definito "senza pari per durata e devozione al servizio", promettendo di nuovo a sua volta di servire con lealtà - e seguendo "i consigli del Parlamento", da monarca costituzionale - il Paese, i territori della corona e i reami del Commonwealth. Ha inoltre promesso trasparenza sui conti di corte. Poi la novità: il nuovo re ha approvato l'istituzione nazionale della festa che ricorda l'addio alla Regina, dovrebbe essere il 19 settembre

Il saluto dei cannoni e "God Save The King"

Dopo la proclamazione e il breve discorso a seguire del re, il cerimoniale è proseguito alla Torre di Londra per il saluto al re con  i saluti delle armi di 10 minuti. Prima i colpi di pistola dei soldati, poi altri soldati sull'attenti nella corte del convento fuori dal Saint James's Palace con baionette fisse. A seguire una fanfara dal balcone del palazzo. Per la prima volta è risuonato l'inno aggiornato God Save The Queen

Harry e William insieme alle mogli a Windsor

Intanto momento di riavvicinamento a sorpresa oggi per i principi William e Harry, a Windsor. I due figli di Carlo e di Diana si sono riuniti per passare in rassegna insieme, con le rispettive consorti Catherine e Meghan al fianco, i mazzi di fiori lasciati dinanzi all'ingresso del palazzo reale in memoria e in onore della loro nonna, la regina Elisabetta, morta l'8 settembre. Così come hanno fatto a Balmoral la principessa Anna e i principi Andrea ed Edoardo insieme ai nipoti.

Il discorso del re

Il primo del nuovo sovrano. Carlo III d'Inghilterra ha parlato alla nazione nella giornata di venerdì, un discorso durato meno di 15 minuti. Ha dedicato un affettuoso e commosso ricordo alla madre, esprimendo più volte la gratitudine sua e dei sudditi per il lungo impegno, ha ringraziato "l'adorata" moglie Camilla, i figli William e Harry insieme alle mogli Kate e Meghan ma non ha mai citato la prima moglie Diana, madre dei suoi due figli.

Le sue parole

"Mi rivolgo a voi oggi con un sentimento di profonda tristezza e dolore", ha esordito rivolto alla nazione britannica dopo la morte della regina Elisabetta II. Aggiungendo: "Rinnovo la promessa di mia madre di servirvi per tutta la mia vita. Nella devozione della Regina, oggi prometto di servire la Costituzione della nostra nazione finche sarò in vita nel Regno Unito e dovunque voi viviate. Sarò al vostro servizio con lealtà, rispetto e amore".

La regina Elisabetta e Carlo III (Ansa)

E' un "momento di grande cambiamento per la mia famiglia, conto sull'amore della mia adorata moglie Camilla. Da quando ci siamo sposati è diventata la mia regina consorte, so che sarà all'altezza del suo ruolo", ha continuato Carlo III.

Il nuovo ruolo di William

Quanto a "William assumerà il titolo scozzese e sarà mio successore come duca di Cornovaglia, e assumerà le responsabilità che io ho assunto per 50 anni". Non solo. William assume anche il titolo di principe di Galles il che comporta che la moglie Kate diventi la principessa del Galles, il  titolo che fu di Lady D. Chi pensava che queste nomine sarebbero arrivate tra un po' di tempo, come era stato in passato per lui, è stato smentito. Segno che il ruolo di William diventa a tutti gli effetti quello di "vice re".

"Provo affetto per Harry e Megan, - ha detto - spero che continuino a costruire la loro vita oltreoceano".

Poi è tornato a parlare dei suoi genitori. "Alla mia cara mamma, mentre inizia l'ultimo grande viaggio per raggiungere il mio caro defunto papà, voglio semplicemente dire questo: grazie. Grazie per il vostro amore e devozione alla nostra famiglia e alla famiglia delle nazioni che avete servito così diligentemente in tutti questi anni: possano voli di angeli cantare al tuo riposo", ha auspicato il re concludendo il suo primo discorso da sovrano alla nazione.

Servire la monarchia e i popoli della corona

Re Carlo si è impegnato a "servire" la monarchia e i popoli legati alla corona britannica sino alla fine della sua vita, secondo l'esempio di sua madre Elisabetta II, e a farlo "con lealtà" quali che che siano la fede o le convinzioni. Nello stesso tempo ha sottolineato il suo "profondo radicamento", pure ereditato dalla madre, nella fede della Chiesa cristiana anglicana, confessione di cui i sovrani di casa Windsor sono nominalmente a capo.