Né per lui né per lei: il profumo di Cher è genderless

La cantautrice lancia una frangranza genderless che lei stessa ha definita «touchy-feely»

TiscaliNews

Sono tante le star che hanno dato il proprio nome a un profumo e Cher non è nuova alla cosa. Lo aveva già fatto con Uninhibited, un profumo femminile creato nel 1987 ma ora la cantautrice ci riprova con una frangranza genderless che lei stessa ha definita «touchy-feely», un profumo che dovrebbe far venir voglia di abbracciare se stessi.

Una fragranza per tutti

Si chiama come lei, ovviamente, per la precisione Cher Eau de Couture. La cantautrice, 73 anni, ha annunciato la sua nuova creatura su Instagram, pubblicando una foto del flacone. L’aroma presenta note di bergamotto, fresia e neroli, un cuore di gelsomino, violetta e garofano e un fondo persistente di vetiver, fava tonka e iris florentina. «L’ho creato per le persone che amano i profumi e vogliono avere un buon profumo», ha dichiarato la star.

Bellezza eterna

La cantante e attrice, che nel mese di maggio ha compiuto 73 anni non nasconde il segreto della sua eterna giovinezza. Cher ha delle regole di vita salutari e rigidissime che non lasciano spazio a trasgressioni di sorta.

«Non fumo, non bevo, non prendo droghe e non l'ho mai fatto - ha rivelato infatti Cher al talkshow Today -  e poi mi alleno e sono piuttosto brava a seguire la mia dieta, anche se mi piace il cioccolato».

Anche se, a dire il vero, l’aiuto più pesante è arrivato dalla chirurgia estetica alla quale si è sottoposta a partire dal 1985, dopo aver recitato nel film «Dietro la maschera». Rinoplastica, mastoplastica additiva, lifting facciale e chirurgia dentale sono gli interventi dati per sicuri.