La Regina Elisabetta e l'esorcismo per liberarsi del fantasma di Diana

l DailyMail pubblica in anteprima alcune note del giornalista e biografo reale Kenneth Rose, raccolte in un libro postumo in uscita nel Regno Unito, in cui vengono svelati segreti e curiosità sulla sovrana

TiscaliNews

Letteralmente terrorizzata dalle cose "strane" che accadevano nel castello di Sandringham, la reggia in cui la famiglia reale inglese è solita trascorrere le vacanze di Natale, la Regina Elisabetta decise di prendere provvedimenti seri e di praticare una sorta di esorcismo nelle stanze "infestate" da quello che si pensava fosse il fantasma di Lady Diana. A svelare l’episodio inquietante è Kenneth Rose, esperto reale deceduto nel 2014, del quale sono stati trovati i diari, oggi anticipati in parte dal Daily Mail prima dell'arrivo in libreria di "Who Loses, Who Wins: The Journals Of Kenneth Rose, Vol. II 1979-2014"e dai quali sono venuti fuori i segreti più incredibili della Famiglia Reale.

Il fantasma di Lady Diana 

I fatti in questione risalirebbero al 2011. Secondo le memorie di Kenneth Rose, in quell'anno come d'abitudine la Regina si recò al castello di Sandringham (la dimora preferita da lady Diana) e fu allora che venne a conoscenza del fatto che alcuni servitori di rifiutavano di lavorare in una stanza perché convinti delle strana presenza di un fantasma, riconducibile alla principessa morta.

Il rito per liberare la stanza

Contrariata ma soprattutto terrorizzata dai fatti raccontati dalla servitù, ecco che la Regina Elisabetta decise di chiamare un sacerdote per liberare la dimora da quelle presenze inquietanti. Al rito avrebbe parteciparo solo Elisabetta, la Regina Madre e la dama di compagnia di quest'ultima, Prudence Penn. E fu proprio il religioso passeggiando per il Castello a confermare che a causare i fenomeni sarebbe stato probabilmente il fantasma di Diana Spencer, morta nel drammatico e misterioso incidente d'auto sotto il tunnel dell'Alma a Parigi. "A volte accadono cose del genere quando si muore di morte violenta", disse dopo aver effettuato una sorta di esorcismo nella stanza in questione. Da allora, pare, nessuno avrebbe più parlato della cosa. Fino ad oggi.