Addio tinte e largo al movimento #Grombre: i capelli grigi e bianchi piacciono sempre di più

Basta navigare su Instagram e digitare l'ashtag #grombrehair o #grombre, che più o meno significa sto per diventare bianca

TiscaliNews

L’ansia di nascondere il passare degli anni e l’inevitabile decadimento fisico, porta in genere con sé la necessità di nascondere i capelli bianchi. Ma ultimamente un nuovo “orgoglio grigio” sta minando i principi della dittatura della tintura a tuti i costi. Insomma oggi bianco è chic, ma soprattutto sta ispirando un nuovo modo di pensare. Mostrare chiome argentee simboleggia la fiera riappropriazione del proprio aspetto naturale, come se il passare degli anni fosse una bandiera e non più un segno negativo.

Argentee e fiere

Basta navigare su Instagram e digitare l'ashtag #grombrehair o #grombre, che più o meno significa sto per diventare bianca. Il movimento Grombre celebra la natura e il democratico fenomeno dei capelli grigi, sale e pepe o bianchi che a una certa età arrivano a tutti. Ma ci sono anche ashtag come #greyhaircolor popolati da chi non arriva neanche ai 40 e i capelli grigi li sceglie perché gli piacciono, magari con ciocche colorate con toni dal blu al rosa.

Mai più tinta

Dagli Stati Uniti all’Europa dilagano foto e selfie di donne che testimoniano il passaggio dalla schiavitù del colore, alla libertà del canuto naturale. E i racconti di chi per anni, alla comparsa dei primi capelli bianchi, ha iniziato a coprirli con tinture, hennè e altre sostanze coprenti, parlano di un epilogo felice di non nascondere radici e chiome bianche. Quasi tutte accompagnano la propria immagine a una domanda: “Mi invecchiano?”, “Sono meno piacevole perché ho i capelli bianchi?” In genere le risposte sono positive, il che non fa che dare forza a questo neonato momento di volti di sessantenni davvero belle, truccate e curate, ma con capelli finalmente non più biondo platino ma candidi. Ma guardate la nostra galleria fotografica e giudicate voi.