Pioggia di critiche per la foto davanti ai capolavori di Botticelli ma “l’effetto Ferragni” è formidabile

Boom di giovani visitatori al museo degli Uffizi di Firenze che è pure diventato trend topic su Instagram e Twitter

TiscaliNews

"L’effetto Ferragnez" continua e il boom agli Uffizi, dopo il weekend infuocato di polemiche per la presenza dell'influencer Chiara Ferragni, continua a portare visitatori nel celebre museo fiorentino. A tanti non è piaciuta l’idea del servizio di moda, con pose davanti ai capolavori di Sandro Botticelli, ma la visibilità data dalla campionessa di like ha invece portato bene al museo.

Merito della vituperata

Oltre all'inedito dato degli Uffizi trend topic su Instagram e Twitter, c'è quello, concreto di ben 9.312 visitatori accorsi in Galleria tra venerdì e domenica scorsi: +24% rispetto a quello precedente, quando erano stati 7.511.

I giovani al museo

"Ma non solo - aggiunge soddisfatto il direttore Eike Schmidt - oltre al dato della crescita generale, che per la prima volta dalla riapertura post lockdown testimonial indica più di 3000 persone al giorno di sabato e domenica, annotiamo con immenso piacere un vero e proprio boom di giovani in museo: da venerdì a domenica abbiamo avuto tremilaseicento tra bambini e ragazzi fino a 25 anni. Nel weekend passato erano stati 2.839: dunque, stavolta sono venuti a trovarci 761 ragazzi in più, con un aumento del 27%". "In questo fine settimana abbiamo visto, letto e sentito un sacco di tuttologi che ci hanno insegnato di tutto e di più. Alla luce di questi numeri - scherza Schmidt - posso solo dire che mi dispiace per loro ..."