Diventa virale lo spot censurato durante la notte degli Oscar perché "troppo esplicito"

TiscaliNews

Dopo avere messo al mondo una creatura le donne devono spesso affrontare disagi molto poco poetici e assai lontani dalla visione edulcorata della maternità da copertina. Lo spot che illumina uno di questi disagi è stato però ritenuto "troppo esplicito" e quindi potenzialmente fastidioso per il pubblico degli Oscar 2020. Ma, come spesso accade, ciò che viene nascosto, erompe poi con una visibilità inaspettata. Così è successo con la pubblicità, realizzata dal brand di prodotti post-partum Frida Mom, che tocca un tema molto conosciuto dalle neomamme: l'igiene intima e i disagi frequenti dopo il parto. Un aspetto della maternità del tutto naturale, che però l'Academy Awards e l'emittente ABC hanno deciso di censurare.

La cruda realtà

Il video racconta di una neomamma che in piena notte si alza dal letto e si trascina verso il bagno. Mentre in sottofondo si sente il pianto del bambino, la telecamera inquadra il corpo della donna ancora segnato dalla gravidanza: le gambe incerte e un pannolino assorbente. La telecamera mostra la sua fatica nel espletare funzioni quotidiane e il riferimento è alle emorroidi, che colpiscono molte donne durante la gravidanza e il post parto. Il messaggio dell’azienda è semplice (“Il post-parto non dev’essere così duro”) e introduce l’inquadratura sui prodotti Frida Mom.

La censura

Questa è la scena che è stata ritenuta “troppo esplicita” perché vera. Nessuna sequenza di sesso o violenta, nessun messaggio religioso o politico, niente di controverso. Solo una mamma alle prese con il suo nuovo corpo che non merita di essere trasmesso sugli schermi in occasione della consegna degli Oscar dall’emittente Abc. “È solo una mamma – si legge nel video esplicativo pubblicato in seguito alla comunicazione della censura da parte dell’Abc – a casa con suo figlio e con il suo corpo nuovo, per la prima volta. Eppure è stato rifiutato. Poi ci chiediamo perché le neomamme si sentono impreparate“.

I commenti on line

Il video è stato vietato durante la notte degli Oscar ma la censura è diventata un boomerang: su youtube ha superato un milione e 500mila visualizzazioni, con oltre 800 commenti. "A quattro mesi dal parto guardo lo spot e piango. Non vedo nulla di sbagliato, è tutto reale"; "Dovrebbe essere mandato in onda per offrire alle persone una visione realistica di cosa aspettarsi", scrivono gli utenti. E c'è chi ironizza: "Avrebbe dovuto vincere l'Oscar per il miglior cortometraggio (Live Action)".