Quando la sovraesposizione al sesso provoca una crisi del desiderio: le cause dell’alterazione della libido

La crisi del desiderio sessuale può nascere anche da un eccesso: troppo sesso agito, troppe eccitazioni; troppa esposizione o da una mancanza

Quando la sovraesposizione al sesso provoca una crisi del desiderio: le cause dell’alterazione della libido

Ci sono problemi organici che bloccano il desiderio sessuale, dagli adenomi ipofisari che possono aumentare la prolattina, all’ipertiroidismo che determina una sensazione di stanchezza, alle patologie legate alla zona genitale, come herpes, candida, micosi, pruriti vulvari, dolore nei rapporti, ecc. Ci sono problemi che sono determinati dall’uso di farmaci come gli antipertensivi o i betabloccanti, i farmaci antidepressivi. Alcuni farmaci possono avere invece un effetto positivo legato all’abbassamento dell’ansia da prestazione. Il contenimento dell’ansia può indurre effetti secondari rispetto per esempio alla eiaculazione precoce su cui agisce stabilizzandola. Un altro elemento positivo si può ottenere con il contenimento di alcune paure e fobie che si determinano nell’area della sessualità. Altrettanto vale per la disfunzione erettile e per l’orgasmo femminile. 

La crisi del desiderio

Il desiderio è una parte complessa della nostra vita, ne abbiamo in genere una visione attiva che coniuga il desiderio come un modo di essere verso l’esterno, come movimento, mentre il desiderio ha una forte componente di introspezione. In genere si pensa che il desiderio, in particolare quello sessuale, si nutra di azione, mentre potrebbe essere nutrito dal fatto di tenere dentro la mente, dentro il corpo, le sensazioni e le emozioni belle e nutrire così l’immaginario e l’azione. La crisi del desiderio sessuale può nascere da un eccesso: troppo sesso agito, troppe eccitazioni; troppa esposizione o da una mancanza. L’orgia, la pornografia vista o agita, muove più l’eccitazione del desiderio, produce una sovraesposizione che porta al centro il corpo con tutti i suoi recettori sensoriali, un corpo che si ammala di stimolazioni. Il desiderio abita la mente, ne accarezza le fantasie lascia che l’eccitazione si presenti e guidi al piacere. Dentro il desiderio sessuale abita l’immaginario che ne è la trama e nello stesso tempo il motore, l’immaginario che nasce dentro di noi come sintesi improvvisa o come raccolta strutturata di persone, parole, gesti, colori. L’immaginario sociale nasce da una indicazione esterna, da film, sceneggiati, esperienze, che abbiamo raccolto dentro e trasformato nel nostro film privato. Il desiderio può avere anche, ed è molto importante, un motore relazionale, rappresentato da una persona, capace di accenderci nella mente e nel corpo, perché amiamo la sua voce, per i suoi gesti non sessuali che diventano tali dentro di noi, per la capacità che esprime di illuminare la scena interna. Quando il desiderio diventa eccitazione sentiamo che esiste una spinta verso l’azione. In genere uomini e donne temono il desiderio forte che rompe gli indugi e che può portare a compiere gesti antagonisti al nostro modo di vivere, ma temiamo ancora di più il silenzio del desiderio come una malattia della nostra energia vitale.

Come nutrire il desiderio

Nutrire il desiderio è fondamentale in un tempo che si muove tra eccitazione e depressione come questo periodo che stiamo vivendo. Il desiderio sessuale in generale è nutrito dalla fantasia e dai pensieri anche irrealistici che aprono al sogno come all’immaginario. Può essere utile lasciare ogni giorno alcuni minuti in cui si entra dentro la nostra dimensione corporea attraverso il respiro e si lascia fluire l’energia dall’alto verso il basso, soffermandosi in ogni zona del nostro corpo e abitandola con la respirazione e con le immagini, compresi il nostro ventre e i nostri genitali. Il nostro corpo è una dimensione di antiche memorie, di sensazioni profonde, di immagini. Le lasciamo respirare dentro di noi, mentre prendiamo il tempo per sentire e apriamo la nostra mente all’arrivo di Eros. Qualcosa che scorre, che si anima dentro, che precede l’incontro sessuale e lo rende possibile. Questo è molto utile al femminile per animare in particolare animare la curiosità.