Cinque motivi per essere gentili

Cinque motivi per essere gentili

Fa bene alla salute in particolare quella del cuore, genera sicurezza in sé, favorisce sane relazioni affettive, migliora il clima lavorativo, è contagioso. Questi i 5 motivi per essere gentili.

Essere gentili, in pratica, significa avere senso di responsabilità e senso civico, significa "essere" adulti.

In TV trionfa la cafonaggine, la maleducazione dilaga ovunque, in famiglia, a scuola, nel traffico, negli uffici. Si parla al telefonino nei ristoranti, sui treni, ovunque disturbando gli altri. Parolacce e offese sono entrate nel linguaggio comune, insomma sembra che il nostro tempo sia fatto di prevaricazione, inciviltà ed egoismo.

Dire grazie e per favore non solo non è più di moda, ma è considerato da sfigati!

Al contrario, l'arroganza, spesso mascherata da subdola gentilezza, è ritenuta la capacità per farsi valere e rispettare.

Siamo in piena regressione morale e famiglia e scuola, tradizionali modelli educativi, promuovono individualismo e ipercompetitività e sono in grave crisi. In altre parole, stanno autorizzando le nuove generazioni a crescere indipendenti da sentimenti, legami e regole.

Per di più, queste forme di malcostume sembrano essere estremamente diffuse nel nostro Paese, tanto che gli italiani sono tristemente famosi nel mondo come individualisti che non conoscono le regole di interazione sociale, un popolo avvezzo alla disonestà, all'immoralità, alla illegalità.

E questo non ci fa onore e ci rende perdenti.

Oggi, molti cercano rispetto originando paura e abusi. Eppure una volta il rispetto si guadagnava attraverso azioni nobili e umanitarie!

Quali siano le cause di questo malcostume non è facile poterle dire, anche perché non si tratta mai di una sola causa, ma di una pluralità di cause. Appare chiaro, tuttavia, che i maleducati sono persone fondamentalmente insicure e narcisiste che credono di rafforzare la loro fragile personalità con la sopraffazione e cercano di imporsi sugli altri che vedono come una minaccia all'immagine che si sono costruita. Ed è un vero peccato che la loro intelligenza sia distruttiva!

La maleducazione è un fenomeno inarrestabile?

Studi e sperimentazioni a livello internazionale hanno dimostrato che la gentilezza   fa bene alla salute in particolare a quella del cuore, genera sicurezza in sé, favorisce sane relazioni affettive, migliora il clima lavorativo, è contagioso. Bastano 5 motivi per essere gentili?

 

Sarebbe bello, dunque, fare crescere le nuove generazioni insegnando l'educazione ai sentimenti

 

Naturalmente gli adulti, in primis genitori e insegnanti, dovrebbero acquisire le capacità emotive, sociali e cognitive  da utilizzare per sé e da trasmettere alle nuove generazioni. È un po' come nel classico prendere due piccioni con una fava!

Complicato? Si, certamente, molti sono gli ostacoli psicologici da superare, ma altrettanto certamente sarà possibile se media e istituzioni, sostenessero concreti progetti in tal senso e se imprese e marketing si assumessero la responsabilità di gestire efficacemente le problematiche d'impatto sociale ed etico al loro interno e nelle zone di attività.

Abbandonando politiche clientelari e tornaconti personali a favore del benessere comune. O no?

Orietta Matteucci presidente Bambino Oggi...Uomo Domani Onlus