Estate stagione dell'infedeltà e della gelosia. Perché si tradisce, differenza fra uomini e donne

Il rischio sempre più elevato di tradimento deriva anche dall'uso dei social che possono sfociare in incontri di persona

L'estate rimane l'indiscusso periodo dell'anno in cui aumentano i tradimenti. In questa stagione la fedeltà è messa a dura prova.

Perchè si tradisce

Il caldo, la luce del sole e l'aumento delle ore di luce aiutano a sentirsi più disinibiti. A livello fisiologico, nel periodo estivo, ci sono molti cambiamenti: i centri ipotalamici sono maggiormente stimolati dalla luce ed il corpo produce più vitamina D (l'80-90% della vitamina D viene prodotta dalla cute per effetto dei raggi UVB, mentre una quantità minore deriva dalla dieta e/o dalla supplementazione). Una maggiore produzione di vitamina D stimola il testosterone e l'estradiolo ormoni coinvolti rispettivamente nella sessualità maschile e femminile. Inoltre vi è una elevata produzione di serotonina che fa sentire più attivi.

Il caldo fa sì che anche l'abbigliamento sia più leggero e lasci meno spazio all'immaginazione.

In estate si viaggia e si conoscono posti e persone nuove. Proprio la conoscenza di persone può essere motivo di confronto e di gelosie che smuovono un equilibrio già precario della coppia.

Se da una parte l'estate può essere un periodo in cui la coppia trova nuova linfa, ha più tempo di stare insieme e di condividere le proprie passioni, dall'altra partner annoiati dalla routine possono cercare e trovare l'occasione per trasgredire alla quotidianità.

Ormai donne e uomini tradiscono in egual misura. Più facilmente le donne si guardano attorno quando sono insoddisfatte della relazione, mentre gli uomini sanno maggiormente separare il sesso dal rapporto sentimentale rimanendo meno invischiati nel tradimento. Solitamente infatti la donna quando tradisce lo fa per sentirsi corteggiata ed al centro dell'attenzione, mentre l'uomo asseconda il desiderio che nasce dall'attrazione nell'osservare corpi femminili meno vestiti. Il rischio sempre più elevato di tradimento deriva anche dall'uso dei social che possono sfociare in incontri di persona, ma anche trasformarsi in vere e proprie relazioni online.

Il rischio di tradire può aumentare se una coppia decide o deve, per motivi di lavoro, trascorrere la vacanze separatamente. Tale rischio si concretizza in quelle coppie già in crisi, mentre per altre la distanza può essere un collante.

Come riconoscere la voglia di tradire

Infatti il desiderio di tradire può dare informazioni utili alla coppia: è una sorta di bilancio del benessere della relazione. Essere consapevoli di come si sta con se stessi e con l'altro e quali sono gli obiettivi individuali e della coppia sono elementi fondamentali che misurano la salute del rapporto.

Per questo motivo è molto utile cogliere le proprie debolezze e riconoscere la voglia di tradire. Ascoltarsi per comprendere i propri desideri, ma anche le eventuali conseguenze delle proprie azioni, può aiutare a prendere la giusta decisione: tradire oppure evitare di farlo anteponendo all'atto un benessere a lungo termine della relazione?

Altro elemento importante è il dialogo. Confrontarsi con l'altro può apparire come un compito gravoso, ma è utile e costruttivo se si riescono a trovare soluzioni a difficoltà fino a diventare complici del successo del proprio futuro.

Infatti, prima di tradire è bene capire anche perché si vuole agire in questa direzione. Nella coppia ormai non c'è più amore, ma solo confronti dettati dal disprezzo, dal rancore o dalla frustrazione? Prima del tradimento c'è una possibile soluzione che potrebbe essere molto utile alla coppia laddove si voglia investire in essa: la terapia di coppia, che può essere un'ottima base da cui ripartire, arricchiti da nuove modalità di comunicazione e di confronto.

Le conseguenze

Chi decide di tradire dovrebbe essere consapevole di ciò che implica questa scelta. Tradire è una mancanza di rispetto nei confronti dell'altro. Tradire coinvolge un elemento essenziale in una coppia: la fiducia. Il tradimento spesso crea una frattura che genera uno spartiacque nella coppia: un prima e un dopo il tradimento. Ci sono coppie per le quali il tradimento è l'occasione per prendere consapevolezza del malessere per poi lasciarsi. Per altre invece è un modo per confrontarsi, affrontare il dolore e ripartire.

Una cosa è certa: molte persone pensano che se tradiscono ed il/la partner non lo viene a sapere, non cambia nulla nella relazione. Non è così, perché anche se la persona tradita vive nell'inconsapevolezza, il traditore sa di averlo fatto. E nella coppia nulla sarà più come prima.