Gwyneth Paltrow e i pericolosi consigli sulla dieta che fanno indignare i medici

La comunità scientifica si scaglia contro un articolo della rivista Goop che spiega come raggiungere il «peso minimo sostenibile»

TiscaliNews

Dopo le uova vaginali e altri consigli di natura pseudo salutista che le hanno procurato l’accusa di ciarlataneira, Gwyneth Paltrow finisce di nuovo nella bufera e nel mirino di meri medici. Come racconta il Daily Mail, stavolta la comunità scientifica si è scagliata contro l’attrice e la sua rivista «Goop» per l'intervista alla psicologa americana Traci Mann che offre consigli su come raggiungere «il peso minimo sostenibile».

L'accusa

La polemica è stata lanciata dallo scienziato di Cambridge Giles Yeo che domenica durante l'evento «New Scientist Live» a Londra ha preso di mira un articolo apparso sul magazine di life-style: secondo lo studioso il testo invia un messaggio pericoloso che esalta la «magrezza» e incoraggia i disturbi alimentari come l'anoressia.

Il peso minimo sostenibile

Nell'intervista presa di mira dagli specialisti, la psicologa Traci Mann afferma che il nostro peso oscilla entro limiti prestabiliti e legati al metabolismo individuale ma sarebbe opportuno che ognuno raggiungesse il peso più basso sostenibile nell'ambito della propria «gamma»: «Se rimani nei limiti della tua gamma prestabilita, all'estremità inferiore - dichiara la psicologa -, dovresti essere in grado di mantenere quel peso senza che il tuo corpo subisca cambiamenti negativi».

Condanna della comunità scientifica

L'articolo è stato condannato dalla comunità scientifica e Giles Yeo, genetista dell'Università di Cambridge che nel corso degli ultimi anni ha condotto sulla Bbc i programmi dedicati alla salute intitolati «Horizon» e «Trust Me, I'm a doctor», ha definito i consigli della psicologa «confusi e irresponsabili» e, soprattutto, pericolosi: «Si suggerisce alle persone di essere il più magre possibile - dichiara Giles Yeo -. È irresponsabile perché l'idea può portare a fraintendimenti, soprattutto per le ragazze che soffrono di disturbi alimentari. Il problema è che molti dei suggerimenti che compaiono su Goop non si basano sulle conoscenze scientifiche, ma su pseudoscienza».

Il dottore mette in guardia i lettori: «Il consiglio presentato su Goop è un'idea sciocca - ha concluso - perché non esiste un modo chiaro per determinare quale sia il peso più basso che puoi raggiungere senza compromettere la tua salute».