I dialoghi della vagina: tutto ciò che c'è da sapere sull'organo sessuale delle donne, dalla pubertà alla menopausa

Dall’inizio del periodo fertile con la comparsa delle mestruazioni, al momento della loro scomparsa con la menopausa: la vagina cambia e va conosciuta

I dialoghi della vagina: tutto ciò che c'è da sapere sull'organo sessuale delle donne, dalla pubertà alla menopausa
Foto di Tirachard Kumtanom da Pexels

La vagina è un organo importante, è banale dirlo, ma è l’organo sessuale femminile e per questo è importante che si cominci da bambine a sapere che è il nostro organo sessuale, come i maschietti hanno il pene, le bambine hanno la vagina e su questa realtà è bene intessere il dialogo con le bambine prima che si arrivi alla mestruazione. La mestruazione racconta lo sviluppo sessuale e la fertilità, in modo dispari, rispetto al maschio, che scopre di essere fertile attraverso il piacere dell’autoerotismo dei sogni erotici seguiti dall’eiaculazione. Parlare delle mestruazioni aiuterà a raccontare come siamo fatte internamente e permetterà di parlare di igiene, farà conoscere la fertilità e le sue regole, guiderà a preparare la prima volta. La bambina conosce nel disegno, nella narrazione dei piccoli libri, scritti per lei, che il suo organo interno rappresenta un luogo, che ha una misura, una forma, delle caratteristiche. Sarà importante confrontare il contenuto simbolico dell’organo interno, la conoscenza, la capacità di sentire il corpo dentro e l’idea di come la giovane donna saprà affrontare le fasi evolutive: una buona prima volta, la consapevolezza dell’accogliere e del rifiutare, il dominio delle sensazioni e dell’eccitazione, il piacere dell’orgasmo.

La ginnastica perinale

Oggi si parla molto di ginnastica perineale, del pavimento pelvico, di come questa riabilitazione permetta, dopo il parto, di tornare in contatto con la vagina per saper ritrovare elasticità e tatto e quindi sensazioni . Nel  vaginismo, contrazione che impedisce la penetrazione legata ad una enfasi, distorsione delle sensazioni di dolore, conoscere a livello fisico e simbolico il proprio organo interno, affrontare le paure collegate al disagio del destino femminile, ai divieti familiari, al timore  di indossare un ruolo passivo nel sesso, sono contenuti nel percorso della psicoterapia sessuale e permettono di arrivare ad avere un atto sessuale completo e soddisfacente. Questa disfunzione sessuale femminile, come il dolore nei rapporti, la mancanza di orgasmo hanno un legame con la mancanza di conoscenza non solo del funzionamento ma della simbologia dell’organo sessuale femminile.

Consultazione sessuologica

Una consultazione sessuologica, nel primo colloquio fa scoprire come sia una zona del corpo educata in modo conflittuale, spesso ignorata. Guidare ad una conoscenza semplice, ristrutturare insieme i significati, permette di risolvere molte disfunzioni, femminili come la mancanza di desiderio, la mancanza di eccitazione e quindi di lubrificazione e l’anorgasmia. L’orgasmo clitorideo è oggi più facile, il coito e il suo orgasmo sono desiderati ma a volte resi difficili dall’ansia di prestazione o dal calare dell’eccitazione. Impariamo a dare al sesso il suo spazio, momenti desiderati, tempo e gesti che piacciono. Anche in menopausa è bene ricordare e condividere con le donne in consultazione che è finita la fertilità non la sessualità e che la vagina può essere al centro di una attenzione che guardi con più competenza alla lubrificazione delle pareti vaginali e  alla  ricerca di una eccitazione più efficace e che permetta di raggiungere il piacere.