Lavorare in piedi fa dimagrire e dà sollievo alla schiena: così si può evitare la sedia anche stando al computer

Lunghi periodi seduti sono innaturali, meglio alternare: lavorare in posizione eretta per tre ore fa bruciare 144 calorie al giorno

TiscaliNews

Lavorare al computer o stando comunque relegati a una scrivania non è salutare per la schiena e nemmeno per la linea. Se a causa del vostro lavoro siete intrappolati su una sedia per lunghe ore senza fare altri movimenti se non quello di battere velocemente sulla tastiera di un pc, provate a lavorare in piedi: se lo farete per tre ore brucerete 144 calorie al giorno, che in un anno diventeranno 3,6 chili.

Troppo tempo seduti

È questo il consiglio per non ingrassare che il dottor John Buckley, del dipartimento di Scienza clinica e nutrizione dell'Università di Chester, ha dato attraverso Bbc News. "Ci sediamo a lavoro e poi in macchina e poi ancora dopo cena davanti alla tv e questo non è naturale- spiega lo studioso- gli esseri umani sono fatti per stare in piedi e camminare". Ma come fare per sfruttare il suggerimento dato da Buckley? Si possono utilizzare dei tavolini realizzati appositamente per lavorare al pc in piedi o regolare l'altezza delle vecchie scrivanie.

Scrivanie apposite

Se vi sentirete strani o a disagio forse potrà consolarvi sapere che la "bizzarra" tecnica dello scrivere in piedi è stata già utilizzata in passato da grandi scrittori come Ernest Hemingway e Vladimir Nabokov. Il romanziere americano ad esempio scriveva in una lettera nel 1950: "La scrittura e i viaggi se non aprono la mente di sicuro ampliano il fondoschiena e a me piace scrivere in piedi".

Ad ogni modo oggi la tecnologia ci viene in aiuto con le standing desk, ce ne sono di tutti i tipi ed essendo regolabili, alla bisogna ci si può sedere e riposare un poco. L’ideale è infatti alternare il lavoro sedentario a quello eretto, perché anche stare fermi in piedi a lungo non è salutare per la schiena proprio come stare seduti.