Le mandorle fanno perdere più peso del previsto: il nostro corpo assorbe il 20% in meno delle sue calorie

Una nuova ricerca spiega perché è meglio aggiungere più spesso le mandorle alla nostra alimentazione quotidiana

Le mandorle fanno perdere più peso del previsto: il nostro corpo assorbe il 20% in meno delle sue calorie
Foto di Karolina Grabowska da Pexels
TiscaliNews

Una caloria è sempre una caloria? Non quando si tratta di mandorle. Una nuova ricerca ha infatti scoperto che nel caso di questa frutta secca c’è una bella differenza tra calorie ingerite e quelle effettivamente assorbite dal corpo.

C’è una buona notizia per gli amanti delle mandorle. Generalmente si ritiene la frutta secca uno spuntino da una parte saziante dall’altro ricco di calorie, ora una nuova ricerca, pubblicata su Mayo Clinic Proceedings, svela una particolarità interessante delle mandorle.

Non si discute in questo caso dei benefici, ampiamente riconosciuti insieme a quelli delle noci come fonti vegetali di proteine, vitamine e minerali, ma dell’apporto calorico, una caratteristica importante soprattutto per chi deve dimagrire o vuole mantenere il proprio peso forma.

Ebbene, un team di ricerca dell’Università di Toronto ha scoperto che dopo la digestione circa il 20% delle calorie, derivate in gran parte dal grasso presente nelle mandorle, non vengono assorbite dal corpo. Ciò si traduce in circa il 2% in meno di energia assorbita dalla dieta in generale tra i partecipanti allo studio.

Per arrivare ad affermare questo, la ricerca ha selezionato 22 persone (sia uomini che donne) con alti livelli di colesterolo e che, a causa di questo, dovevano stare a dieta. Tutti i partecipanti allo studio hanno consumato una dieta NCEP Step-2 (a basso contenuto di grassi saturi e colesterolo, parte del National Cholesterol Education Program degli Stati Uniti).

Tre gli interventi dietetici effettuati per un mese da ciascun partecipante con una settimana di stop tra uno e l’altro: mandorle a dose piena (75 grammi al giorno o tre quarti di tazza); mezza dose di mandorle più mezza dose di muffin; e muffin a dose piena come controllo dello studio. La composizione nutrizionale dei muffin corrispondeva alle mandorle in quantità di proteine, fibre e grassi. 

Si è scoperto così, tramite analisi effettuate sugli alimenti utilizzati e sulle feci dei partecipanti allo studio, che non tutte le calorie delle mandorle vengono effettivamente metabolizzate dal corpo.

Lo studio ha concluso che una persona che mangia la stessa quantità di mandorle in una dieta quotidiana da 2.000 a 3.000 calorie assorbirebbe da 40 a 60 calorie in meno di quanto previsto dai fattori Atwater, su cui si basano molte etichette alimentari. Ciò potrebbe comportare una perdita di peso fino a 2,9 chilogrammi in un anno, presumendo che non vi sia alcun compenso sotto forma di maggiore assunzione o diminuzione del dispendio energetico.

Un motivo in più per aggiungere più spesso le mandorle alla nostra alimentazione quotidiana.

Leggi tutti i nostri articoli sulle mandorle

Fonti: University of Toronto / Mayo Clinic Proceedings

Francesca Biagioli Greenme.it