Non esiste una dieta per la cellulite: medicina estetica e falsi miti, bandire low cost e fai da te

Gli esperti del Sime, prevenzione da giovanissimi per acne e cellulite. Stop alle ricette fatte in casa

Foto Ansa
Foto Ansa
TiscaliNews

Dopo il caso della donna morta dopo un’iniezione al seno, è il caso di tornare a ripetere no al fai da te, attenzione al low cost e sì invece alla prevenzione. Prevenzione che può iniziare già nella fase adolescenziale basandosi non su interventi terapeutici per inestetismi come la cellulite o l'acne, ma prima di tutto sulla modifica degli stili di vita a partire dall'alimentazione. La medicina estetica vuole sfatare i tanti falsi miti che le ruotano attorno: lo fa con un talk online nel quale la Sime, Società italiana di medicina estetica, spiega ad esempio l'importanza della prima visita col medico, nella quale eseguire alcuni esami come il check-up cutaneo, fare una diagnosi e impostare così una terapia o un programma terapeutico.

No alla beauty routine giapponese

Invitando a diffidare dei medici che non agiscono in questo modo e focalizzando l'attenzione sulla skin care, la cura del viso, il consiglio degli specialisti è un no agli accessi. Né troppo, alla maniera della beauty routine giapponese che prevede qualcosa come 30-40 prodotti, né troppo poco, riferendosi ai periodi cosiddetti di digiuno della pelle, nei quali non si prevede neppure di idratarla.

Stop alle ricette fatte in casa sì ai solari

Su scrub e peeling meglio rinunciare al fai da te, alle ricette fatte in casa, in particolare perché se non si conosce a fondo la pelle il rischio è provocare inestetismi. Arriva invece dalla Sime un convinto sì alla protezione solare, in particolare indicata 365 giorni all'anno per chi ha delle iperpigmentazioni cutanee, cioè delle macchie dovute a sole e invecchiamento. Per chi la utilizza, in vista dell'estate, il consiglio in ogni caso è non rifarsi a flaconi residui dello scorso anno.

Non esiste una dieta per la cellulite

Anche il low cost non è indicato per le terapie relative all'estetica, principalmente secondo gli specialisti per ragioni di sicurezza: prendendo come esempio un trattamento 'base', il filler, le complicanze ci possono essere ed è fondamentale riconoscerle e gestirle, come sa fare solo un professionista qualificato. Dagli esperti poi arriva poi la smentita di un altro falso mito: non esiste una dieta per la cellulite, ma una scienza dell'alimentazione con principi universalmente validi, che si adatta a tutti i casi.