Milleunadonna

Perdita di capelli, umore ballerino, unghie fragili, stanchezza? Potrebbe essere carenza di questi 7 nutrienti

Quali nutrienti mancano di più nel regime alimentare di una persona media e come accorgersene. Ecco i suggerimenti del nutrizionista

Perdita di capelli, umore ballerino, unghie fragili, stanchezza? Potrebbe essere carenza di questi 7 nutrienti
Foto Shutterstock
TiscaliNews

Quali nutrienti mancano di più nel regime alimentare di una persona media e come accorgersene. Ecco una guida di suggerimenti da FoodFireFriends che ha chiesto il parere della nutrizionista Ellie Busby e della dott.ssa Sarah Cooke.

Zinco

La nutrizionista Ellie Busby commenta: “Se i tuoi capelli sono diradati o secchi, potresti aver bisogno di più zinco. La maggior parte delle persone non assume abbastanza zinco, a causa del fatto che il nostro cibo è sovra-elaborato, il che elimina la bontà e lo zinco ne soffre di più. Altri segni di una carenza di zinco sono unghie morbide, pelle secca e ammalarsi molto".

Per integrare: gli alimenti ricchi di zinco da integrare nella dieta quotidiana sono pane e pasta integrali, cereali integrali (quinoa, grano saraceno, riso integrale) e semi di zucca”.

Vitamina B6

Eruzioni cutanee, labbra e lingua doloranti, cambiamenti di umore e stanchezza possono essere tutti segni di carenza di vitamina B6. La vitamina B6 è importante per proteggere e rafforzare il sistema immunitario e mantenere una quantità ottimale di aminoacidi nel sangue. La dottoressa Sarah Cooke spiega: “La vitamina B6 è una delle carenze di micronutrienti più comuni nella dieta di una persona media. Fonti ottimali di vitamina B6 includono avocado, patate rosse, ceci, tonno pinna gialla e noci".

Vitamina D

“Non possiamo ottenere molta vitamina D dalla nostra dieta. In effetti, ne ricaviamo la maggior parte dalla luce solare. Il problema? Non siamo abbastanza al sole. Quindi, il nostro corpo si rivolge al nostro cibo per ottenere ciò di cui ha bisogno". spiega la nutrizionista Ellie Busby. “L'unica fonte alimentare naturale di vitamina D è il pesce grasso. Al giorno d'oggi potresti trovare funghi speciali ad alto contenuto di vitamina D anche nel tuo supermercato locale. Un altro modo sarebbe cercare il latte di soia fortificato, da cui prendere la dose quotidiana di vitamina D".

Omega-3

“La maggior parte delle persone non mangia abbastanza noci e semi e mangia troppi cibi trasformati. Nel primo caso c'è ricchezza di omega-3 (antinfiammatorio, fa bene) , nel secondo abbonda omega-6 (pro-infiammatorio, fa male). Il nostro cervello è fatto di grasso e la maggior parte di esso è omega 3. Un rischio di non assumere abbastanza omega 3 è che il cervello invecchi più velocemente e questo aumenterà il rischio di demenza quando invecchi. Quello che la maggior parte delle persone non sa è che omega-3 e omega-6 devono essere in equilibrio. Quindi, non possiamo semplicemente mangiare cibi ricchi di omega-3 e sperare per il meglio. Dobbiamo ridurre anche l'assunzione di omega-6. Un modo per farlo sarebbe ridurre il numero di alimenti trasformati nella nostra dieta e iniziare a consumare più noci e semi". Il dottor Cooke aggiunge: “Le fonti di Omega 3 includono pesce grasso come salmone, noci e semi di lino. Aggiungendo semi di lino alla farina d'avena o noci all'insalata, aiutiamo ad aumentare la nostra assunzione giornaliera di Omega 3".

Ferro

“Il ferro si trova sia negli alimenti animali che negli alimenti vegetali, rispettivamente, ferro assimilabile (heme) e ferro non assimilabile (non-heme). Alimenti come carne rossa, uova e ostriche contengono ferro heme, che viene assorbito più facilmente del ferro non-heme. Le fonti vegetali di ferro includono lenticchie, spinaci, tofu e anacardi. Per aumentare l'assorbimento del ferro dalle piante, è bene combinare questi alimenti con vitamine, come il succo di limone in un condimento per l'insalata, o l'aggiunta di fragole o arance a uno spuntino. Un altro modo per facilitare l'assorbimento del ferro non facilmente assimilabile dal nostro corpo è evitare di bere il tè con questi alimenti (i tannini presenti nel tè inibiscono l'assorbimento del ferro).” aggiunge il dottor Cooke.

Calcio e magnesio

Sono comunemente privi di micronutrienti nella dieta di una persona media. Per il calcio, Busby spiega: “Nonostante le persone consumino grandi quantità di latte e latticini, il 70% di noi è intollerante al lattosio da adulto, il che può portare a problemi intestinali. Per coloro che sono intolleranti, è fondamentale mangiare molti cibi vegetali con calcio, come latti vegetali fortificati, verdure a foglia verde scuro e semi (soprattutto semi di papavero, sesamo e chia).” “Il magnesio è uno degli integratori più consigliati dai medici di tutto il mondo. Come mai? Perché è quasi impossibile assumere abbastanza magnesio dalla nostra dieta, soprattutto se siamo stressati. In effetti, il corpo consuma le riserve di magnesio per costruire gli ormoni dello stress. Cereali integrali, noci, cioccolato fondente e verdure a foglia verde scuro sono tutte fonti ottimali di magnesio”.

Un portavoce di FoodFireFriends ha commentato i risultati: “È incredibile vedere di quanti diversi nutrienti il ​​corpo umano ha bisogno per rimanere in salute. Siamo esseri umani nella società moderna. Tuttavia, i nostri corpi hanno ancora bisogno di nutrimenti che provengono direttamente dal sole e dalla madre terra. È importante quindi essere educati a queste esigenze, per affrontare e prevenire tempestivamente problemi e condizioni di salute”.

Fonte Ansa