I cinque modi per allenarsi con le faccende domestiche: il programma di Jill Cooper

Fare le pulizie o la spesa, salire le scale, persino posteggiare l'auto possono trasformarsi in occasioni per rimettersi in forma

TiscaliNews

Chiunque non abbia la possibilità di giovarsi di un aiuto domestico sa quanta fatica comporti tenere in pulita e in ordine la propria casa. Attività che, se eseguita con i giusti accorgimenti, può trasformarsi in un vera sessione di fitness. Se n’è accorta pure Jill Cooper, guru del fitness e ideatrice di allenamenti di successo, che ha ideato i giusti suggerimenti per rimettersi in forma dopo le feste senza uscire di casa.

Come racconta Io Donna, la personal trainer resa famosa dai social proporne esercizi per glutei, braccia e addominali sfruttando ogni momento della giornata, in casa e fuori casa. Seguendo i sui consigli le pulizie domestiche possono diventare un’occasione per allenarsi. Proprio come racconta in un suo recente post Instagram:

Musica di sottofondo

Il primo suggerimento è quello di mettere una musica dance a tutto volume e muoversi a ritmo. Le pulizie diventeranno divertenti e si farà qualcosa di utile per il proprio organismo. «Non si può neanche lontanamente pensare che bastino 40 minuti trascorsi in palestra tre volte a settimane per mantenersi in salute. Il corpo somma l’attività fisica di tutta la giornata e poi presenta il conto. Perché il proprio corpo deve essere una discoteca, non una prigione!», sostiene Jill Cooper.

I piatti

Lavare i piatti a ritmo di musica «Ogni nuovo anno dà a ciascuno l’opportunità di migliorare e diventare più attivo. Ma non bisogna aspettare Capodanno per essere migliori: si può esserlo tutti i giorni. E allora basta aspettare la palestra, bisogna rendere la propria vita una palestra. Anche lavare i piatti si può trasformare in un’occasione per fare movimento. Basta farlo a tempo di musica. E una noiosa faccenda domestica si trasformerà in un momento di allegria e di movimento», dice ancora Jill.

A tavola

Cucinare cibi sani «Fondamentale per il proprio benessere è alimentarsi in modo sano. È importante comprare frutta e verdura freschi e renderli ingredienti fondamentali per la nostra dieta quotidiana. Ma attenzione: mangiare sano non vuol dire mangiare in modo noioso. I cereali, le consistenze, le spezie e i metodi di cottura possono cambiare l’esperienza del nutrirsi rendendola psicologicamente più soddisfacente».

Le scale

Fare le scale a piedi «a meno che non si debbano trasportare buste della spesa pesanti, il mio consiglio è di bandire l’ascensore. Meglio fare sempre le scale a piedi. Perché non saranno certo 2 ore a settimana in palestra a contrastare 6 giorni e 22 ore di sedentarietà. Bisogna cambiare punto di vista, o meglio stile di vita. Il corpo somma il movimento di tutta la giornata: più ci si muove più si otterrà un fisico in forma e più sarà facile mantenerlo tale nel tempo. Il trucco è muoversi sempre», consiglia la Cooper.

Ogni occasione è buona per camminare

Parcheggiare la macchina lontano dal supermercato «Anche una noiosa pratica quotidiana come fare la spesa, può trasformarsi in occasione di movimento. Piuttosto che utilizzare il parcheggio del supermercato, meglio lasciare l’auto lontano e approfittare per camminare il più velocemente possibile. Per strada è bene fissare delle mete: altre persone da superare, alberi da raggiungere, piccoli traguardi per rimanere concentrate sulla falcata. Bisogna immaginare che ogni passo catapulti il proprio corpo in avanti. Non è una passeggiata, è un allenamento. L’organismo lo percepirà come tale».

Se non vi difetta il coraggio

L’ultimo suggerimento della Cooper è il più stravagante: Il mio consiglio è di aggiungere divertimento e movimento alla propria giornata. Ballare al semaforo in mezzo alla folla, fare da soli un flash mob in strada, sono attività che aggiungono benessere alla routine quotidiana. Con le cuffie nelle orecchie ci si può muovere a ritmo di musica anche in mezzo alla folla. Le parole d’ordine sono: costanza e intensità. Mi piace invitare le persone a ragionare con un'altra testa: non singoli gesti per combattere la sedentarietà ma un nuovo stile di vita». E se vi sentite ridicole tanto meglio: anche ridere fa bruciare calorie.