Aloe vera: proprietà e come coltivarla in casa

Un concentrato di benefici per l’organismo racchiusi nelle foglie di una pianta facile da coltivare, anche in appartamento.

Aloe vera: proprietà e come coltivarla in casa

Tanto trasparente quanto benefico: il gel estratto dalle foglie delle piante di aloe vera è un toccasana per pelle, capelli, stomaco e intestino. I benefici maggiori si hanno quando il prodotto è molto naturale e avere una pianta in casa garantisce naturalità e freschezza a portata di mano, nonché a costo zero. La buona notizia è che la coltivazione è semplice, adatta a tutti gli spazi interni e anche alle persone senza pollice verde.

Benefici per pelle e capelli

Dalle foglie di aloe vera si estrae un gel trasparente per uso topico, che può essere utilizzato come idratante, emolliente e cicatrizzante per l’epidermide. Se applicato su irritazioni, rossori e scottature svolge un’azione calmante che dà immediato sollievo. La vitamina C e il collagene di cui è ricco questo gel agiscono sulla cute con un effetto idratante ed emolliente e aiutano la rigenerazione naturale dell’epidermide.

È un ottimo alleato anche per la cura della capigliatura grazie alla sua capacità di idratare in profondità il cuoio capelluto contribuendo alla salute dei capelli, rendendoli più luminosi, forti e resistenti alla caduta.

Aiuto contro la stitichezza e accumulo di tossine

Il succo di aloe vera da bere è ricco di glicosidi antrachinonici dall'azione lassativa e purgante, efficaci in caso di stitichezza, stipsi e intestino pigro. Questo tipo di lassativo è piuttosto forte ed è bene che l’impiego avvenga per brevi periodi e con dosi minime.
Il succo favorisce anche l’attività epatica, l’eliminazione delle tossine, lo smaltimento dei liquidi ed esercita un’azione tonificante sul sistema digestivo. Quindi è indicato per chi ha un’alimentazione scorretta, per chi ha problemi gastrointestinali e per chi soffre di stanchezza cronica.

Proprietà gastroprotettive e antinfiammatorie

Il succo di aloe vera ha proprietà gastroprotettive utili in caso di disturbi come gastriti o reflusso gastroesofageo.Controlla lo sviluppo di batteri nocivi nell’intestino e allo stesso tempo riduce l’eccessiva acidità di stomaco, aumentando il livello di pH, e quindi favorisce l’attività digestiva dello stomaco.
Il succo di aloe vera agisce sulle funzioni del pancreas, attiva la produzione dei suoi succhi digestivi e regola l’attività dell’insulina stabilizzando la presenza di glucosio nel sangue. 

Coltivazione

Le piante di aloe vera sono adatte alla coltivate in casa, sia per inverdire gli spazi sia per ricavare il gel da usare solo per uso esterno. Le piante di aloe vera possono essere acquistate più o meno piccole presso un vivaio o coltivate a partire dal seme (la prima metà di aprile è il periodo migliore per la semina).
Il terreno dovrà permettere all'acqua di defluire perché questa pianta non sopporta i ristagni idrici, quindi poca acqua e non spesso.
L’aloe vera va posizionata in un luogo luminoso, anche in pieno sole durante i mesi estivi, ma riparato durante la stagione fredda perché teme le temperature invernali rigide.

Come estrarre il gel

Le proprietà benefiche dell’aloe vera racchiuse nel gel contenuto nelle foglie vanno sfruttate a soli fini cosmetici. Al mattino si stacca la foglia dalla pianta tagliandola con un coltello e la si lava con acqua corrente, per poi spellarla da un lato rimuovendo la parte ruvida ed esterna della foglia. Il gel rimane così scoperto ed è pronto per essere prelevato con un cucchiaio pulito da cucina e poi conservato in un vaso di vetro chiuso in frigo per massimo dieci giorni.
Al termine dell’operazione è importante lavarsi accuratamente le mani con il sapone perché l’aloina concentrata nella pelle delle foglie (non nel gel) potrebbe essere pericolosa per la salute se ingerita.