Apparecchi elettro-medicali e soluzioni per l’aria sana: la tecnologia incontra la salute

Sono tanti, dal saturimetro per monitorare l’ossigeno nel sangue alla lampada contro il raffreddore alla cassetta che sterilizza occhiali e smartphone

C’era una volta il termometro al mercurio. Il mercurio era anche nello sfigmomanometro, l’apparecchio per la misurazione della pressione sanguigna. In Italia questi strumenti sono stati mandati in soffitta nel 2008 dall’allora Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali con un decreto che recepiva una direttiva comunitaria sulle restrizioni alla commercializzazione di apparecchiature contenenti mercurio, oltre al classico termometro per la febbre, manometri, barometri, sfigmomanometri, termometri diversi da quelli per la misurazione della temperatura corporea. Si pensò allora, considerato che il mercurio era stato giudicato inquinante e queste apparecchiature difficili da smaltire, ad “alternative affidabili e più sicure”, nonché “tecnicamente ed economicamente realizzabili”, alternative che interessassero il settore sanitario, nonché quello industriale e professionale. 

Da quando il mercurio è stato messo al bando, oggi è possibile contare su strumenti più sofisticati, come, ad esempio, gli apparecchi elettro-medicali, di semplice uso anche nella vita quotidiana. Con l’avvento del Covid-19 è, ad esempio, aumentato l’interesse verso termometri, sfigmomanometri, saturimetri, termoscanner poiché un utile strumento di controllo personale dei sintomi.

TERMOMETRI

Oggi i termometri sono analogici o elettronici. I primi sono in vetro e sono indicati per la misurazione rettale, orale, ascellare della temperatura. In questi termometri, chiamati anche termometri al Galistan, il mercurio è stato sostituito da una lega di gallio, indio, stagno. I termometri elettronici, invece, possono essere digitali o a infrarossi. Facili da usare, i termometri elettronici consentono una misurazione rapida della temperatura corporea. I termometri digitali hanno un display ai cristalli liquidi e, a seconda del modello, possono essere dotati di segnale acustico di fine misurazione, spegnimento automatico, punta o sonda flessibile per uso orale, ascellare, rettale, guida alla febbre regolabile in base all’età, sistema di allarme febbre, cappuccio protettivo per sonda. In genere questi termometri sono resistenti all’acqua e possono essere disinfettati.

I termometri a infrarossi possono essere utilizzati, invece, per la misurazione frontale o posizionati nella regione auricolare. Sono dotati, in genere, di segnale acustico indicante la temperatura più elevata, nonché di coprisonda monouso contro la contaminazione incrociata. Alcuni modelli di termometri auricolari possono essere utilizzati al buio grazie anche al display a colori: giallo per la febbre, rosso per la febbre alta. In auge, a seguito del Covid-19, i termometri a infrarossi per la misurazione a distanza, che allontanano il rischio di contagio, anche se, non essendo invasivi, erano già tradizionalmente utilizzati per la misurazione della temperatura dei bambini.

TERMOSCANNER

I termoscanner consentono di processare la temperatura corporea a distanza di sicurezza in tempi molto rapidi. Il range di misurazione può andare dai 30° C ai 43° C, dai 32° C ai 42,9° C. Variabile, a seconda del modello, la distanza di misurazione: 1-3 cm, 2-3 cm, 3-5 cm, 4-6 cm. A seconda del modello i termoscanner sono dotati di un segnale acustico di fine misurazione, allarme febbre con indicatore Led a colori, display luminoso, guida alla febbre regolabile in base all’età. Ci sono poi termoscanner con retroilluminazione per lettura in notturna, altri con tecnologia Bluetooth per la tramissione dei risultati misurati e altri ancora con la temperatura corporea rilevata in gradi Celsius e Fahreinheit. Esistono anche termoscanner a infrarossi con doppia tecnologia: senza contatto a luce blu e con modalità contatto frontale.

SATURIMETRO E PULSOSSIMETRO

Un altro apparecchio elettro-medicale di autodiagnosi è il saturimetro, uno strumento per la misurazione del livello di ossigenazione del sangue. Simile al saturimetro è il pulsossimetro per la misurazione della saturazione arteriosa dell’ossigeno, nonché della frequenza cardiaca. Questro strumento è particolarmente indicato per le persone che soffrono di insufficienza cardiaca, malattie polmonari croniche ostruttive, asma bronchiale, mentre può essere utilizzato durante attività sportive in altitudine come sci, escursioni in montagna, aviazione sportiva.

SFIGMOMANOMETRO

Elettronico è ormai anche lo sfigmomanometro per la misurazione della pressione arteriosa, anche se è ancora  commercializzato quello meccanico. Lo sfigmomanometro elettronico, dotato di un display per la visualizzazione dei valori misurati, è in due versioni: a bracciale e da polso, quest’ultima una soluzione molto pratica per chi viaggia. Alcuni sfigmomanometri hanno una tecnologia Bluetooth per la tramissione dei valori misurati a uno smartphone.

STRUMENTI ORIGINALI

Originale è una lampada a raggi infrarossi per curare il raffreddore e che, stimolando la circolazione sanguigna, aiuta anche a rilassare i muscoli e ad alleviare il dolore.

Per sterilizzare cellulari, auricolari, chiavi, occhiali, prodotti per la salute del bambino, strumenti di bellezza e cura è stata creata una cassetta, chiamata sterilizzatore, capace di uccidere il 99% di germi e virus. C’è, quindi, uno strumento che sembra un beauty case, ma che in realtà è un igienizzatore portatile con potenti luci capace di uccidere il 99% dei batteri presenti negli oggetti.

OZONIZZATORI

Grande da qualche tempo l’attenzione per la salubrità dell’aria di casa, dell’ufficio, dell’ambiente chiuso in genere. Tra gli strumenti per ripulirla si segnalano gli ozonizzatori, i purificatori d’aria, gli ionizzatori. Grazie alle proprietà disinfettante dell’ozono, gli ozonizzatori possono neutralizzare batteri, muffe, virus, germi, lieviti, funghi, spore, pollini, acari, nonché eliminare cattivi odori come quelli di fumo, muffa, gli odori della cucina, traspirazione, pelo di animale. Questi apparecchi possono anche allontanare mosche, zanzare, pulci, cimici, scarafaggi, formiche, piccoli roditori. Il loro uso, inoltre, non danneggia tessuti, mobili, arredi, attrezzature.

PURIFICATORI D’ARIA 

I purificatori d’aria sono apparecchi molto sensibili, capaci di ripulire l’aria da polveri ultrasottili, virus, germi, batteri, particelle di gas, pollini, muffe, cattivi odori, fumo, peli di animali domestici.

IONIZZATORI

Gli ionizzatori, spiega un’azienda di sanificazione, grazie a un “vento di ioni negativi” ricreano un “effetto simile all’aria frizzantina che si respira dopo un temporale o vicino ad una cascata d’acqua”. Diversi i benefici per la salute: “Aumenta il flusso di ossigeno al cervello” spiega ancora l’azienda “migliorando le prestazioni mentali e cognitive. Genera energia e buon umore e contribuisce addirittura a ridurre gli stati di depressione. È molto efficace per alleviare fastidi stagionali come allergie, asma, tosse e irritazione, ed in generale produce benefici su tutte le patologie dell’apparato respiratorio. Tende inoltre ad agglomerare (aumento del calibro) le polveri sottili, rendendole meno pericolose per i nostri alveoli polmonari”.