Milleunadonna

Tutti pazzi per il bagno spirituale

Questo nuovo trend sta conquistando giovani e meno giovani, accomunati dal desiderio di ritrovare il benessere emotivo e un maggiore equilibrio psicologico

Tutti pazzi per il bagno spirituale

Da Tit Tok alla vita reale è un attimo, quando si tratta di fare un bagno spirituale meditativo per rigenerare e purificare corpo e mente. Già gli antichi greci ed egizi ricorrevano a questa pratica, che è stata riportata in auge non rispolverando libri di usi e costumi storici quanto dal nuovo trend che sta spopolando sul social network Tik Tok, individuabile con l’hashtag SpiritualBaths che sta avendo milioni di visualizzazioni. Tutto ciò che serve è un bagno dotato di vasca da riempire con acqua e poi arricchire con fiori o erbe, mentre nell’ambiente circostante della stanza si può posizionare qualche candela, profumata o meno, incenso e cristalli, e in sottofondo della musica rilassante. Insomma, la personalizzazione è completamente libera. Dopo essere entrati in vasca si resta in ammollo il tempo che vogliamo per meditare su un'intenzione specifica.

Spiritual Baths

Spiritual Bath, letteralmente bagno spirituale, consiste nell’immergere il proprio corpo in una vasca piena d’acqua e meditare su un’intenzione o un buon proposito e naturalmente rilassarsi: il fine è quello di rigenerarsi e ritrovare il proprio equilibrio emotivo.
Non è nuovo il concetto di associare all’acqua un potere di guarigione. Molti popoli antichi ricorrevano a questo elemento naturale come un modo per purificare le loro anime e le loro menti. Ad esempio, gli antichi greci avevano molti riti legati al bagno: prima del matrimonio la futura sposa era solita fare un bagno nell’acqua tratta da una fontana particolare, che le avrebbe dato fecondità. O ancora, durante la festa dei Plinteri si immergeva in acqua una statua di Atena, sia per togliere le sue impurità sia per intensificare i suoi poteri tramite il contatto con le acque primordiali.
Ai nostri giorni è sbarcato su Tik Tok il trend degli Spiritual Bath rigeneranti e purificanti per ritrovare il benessere mentre ci si concentra su un’intenzione specifica.

Come preparare un bagno spirituale

Non ci sono regole, ma il minimo comun denominatore è aggiungere degli elementi che contribuiscano al relax mentre si medita su qualcosa di specifico. La musica? Soft e di nostro gradimento. E poi dei petali colorati, come quelli di rosa, calendula o anche dei rametti di lavanda o delle foglie di erbe aromatiche, come menta e salvia. Se non è pieno giorno, meglio accendere delle candele, che possono essere galleggianti oppure appoggiate sui bordi della vasca. Per la profumazione o meno dipende da noi, vanno bene entrambe le soluzioni.
Per un tocco in più si può ricorrere a un diffusore di incenso naturale, che riesce a favorire un maggiore rilassamento, distendendo la mente, allontanando i pensieri negativi, riducendo la tensione e lo stress, infatti non a caso viene utilizzato durante la preghiera e la meditazione. Per chi ricorre alla cristalloterapia, può posizionare dei cristalli vicino la vasca da bagno: aiutano a distendere la mente e allo stesso tempo e ricevere intuizioni. Ce ne sono numerosi. Ad esempio, nel caso dei bagni spirituali può essere utile l’Ametista pietra viola dalle molte proprietà a livello psichico e spirituale, che aiuta a vedere i problemi della vita sotto la prospettiva giusta; il Quarzo citrino, aiuta a sviluppare buoni progetti e a stimolare la fertilità psichica e spirituale; l’Onice nera contribuisce a far chiarezza nei pensieri e permette di distinguere le paure reali da quelle irrazionali.

Benefici

Questo rituale rilassante aiuta a guarire lo spirito purificando l’anima e liberando la mente e dovrebbe essere praticato una volta a settimana o una volta ogni 15 giorni. È un tempo da dedicare solo a noi stessi, quindi no a cellulare o pc mentre siamo immersi nella vasca: la salute mentale ne beneficerà.
Mentre si fa il bagno spirituale si può anche migliorare lo stato della nostra pelle aggiungendo degli ingredienti ad hoc. Se la pelle tende a essere secca possiamo ricorrere a qualche goccia di olio di mandorla o jojoba da versare in acqua; se la pelle è sensibile, è bene aggiungere un paio di cucchiai di amido di riso, dal forte potere lenitivo; se la pelle è grassa possiamo spremere un paio di limoni freschi in acqua, prima di entrare in vasca.
Non resta che preparare il nostro bagno spirituale ed entrare in vasca.