Saltare la colazione fa male: 5 menù per ogni tipo di lavoro, smart working incluso

Dai crumble alle nocciole per il colloquio, alla spremuta per il lavoro da casa: le ricette per la carica giusta

TiscaliNews

Tutti i nutrizionisti affermano che la colazione è fondamentale per iniziare al meglio la giornata. Ma esiste la formula perfetta per ogni lavoro? “Ogni nostra giornata dovrebbe sempre iniziare con una buona e varia colazione, studiata ad hoc per ogni soggetto, soprattutto sulla tipologia di lavoro e attività da svolgere”, sostiene il food mentor Marco Bianchi.

I rischi di chi non fa colazione

“Appena alzati, il nostro corpo ha la necessità di ricevere carburante per partire ed è stato dimostrato che saltare la prima colazione espone l’organismo a una serie di rischi. La colazione infatti permette di regolare i pasti della giornata, di introdurre una buona quantità di vitamine, grassi, proteine e sali minerali e soprattutto accelera il metabolismo”.

Prendersi cura di se stessi partendo dalla propria alimentazione fin dal mattino è il primo passo per affrontare al meglio le sfide quotidiane, riuscendo a dare il massimo in ogni situazione. Nella vita, ma anche nel lavoro, che della nostra quotidianità è una parte fondamentale.

A ognuno la sua

Bianchi ha studiato per InfoJobs cinque diversi menu per la colazione, pensati per altrettante occasioni che ogni lavoratore si trova prima o poi ad affrontare nel corso della carriera: il colloquio, la richiesta di un aumento, la riunione con i colleghi, il viaggio di lavoro o la giornata di smart working, che interessa attualmente moltissimi lavoratori per l'emergenza del coronavirus.

Il menù del colloquio

Un colloquio o la richiesta di aumento richiedono concentrazione, carica e positività. Il consiglio è un crumble di nocciole, accompagnato da una tazza di cioccolata calda, meglio se fondente, che garantisce il giusto apporto di sali minerali, favorendo la concentrazione e stimolando la positività. Oppure latte macchiato con caffè e latte delattosato, perfetto per rimanere reattivi, e crepes integrali arricchite da una buona crema spalmabile o confettura.

La riunione importante

Ci sono poi occasioni come una riunione importante, in cui è necessario mantenere sempre alta la propria attenzione. Marco Bianchi suggerisce il caffè, purché senza zucchero, per non appesantirsi eccessivamente. L’ideale è mixarlo con altri ingredienti per arricchire di energia un profumato plum-cake. E se proprio non si riesce a rinunciare allo zucchero, l’alleato ideale è un pezzetto di cioccolata fondente, ottimo anche per stimolare il buon umore.

In viaggio o a casa

C’è chi viaggia per lavoro quasi quotidianamente, e chi invece vive le rare trasferte come una festa. Generalmente però il viaggio di lavoro è frenetico, pieno di impegni e da conciliare e di orari da rispettare: la tentazione di mangiare in modo poco sano è sempre vicina, vuoi per praticità o per lasciarsi un po’ andare dopo una giornata intensa. Dunque, se possibile, meglio dedicare tempo almeno alla colazione fatta in casa, consiglia Bianchi, prediligendo sostanze idratanti e protettive. Per i viaggiatori sono perfetti ad esempio i muffin ai mirtilli e acqua aromatizzata allo zenzero, ottimo anche da tenere con sé come snack e particolarmente indicato per chi soffre il mal d’auto.

Il menù del lavoro da casa

Infine, per le giornate più sedentarie, come quelle di smart working, o comunque più in generale quelle passate alla scrivania, è bene limitare le calorie: la ricetta di Marco Bianchi prevede spremuta d’arancia, per un pieno di salute e vitamine, e una torta all’acqua che nasconde un tocco di golosità pur nella sua leggerezza: la speciale crema pasticcera adatta a tutti, digeribile ma sempre piena di gusto.